1 oro ed 1 argento per i marscianesi ai mondiali di Karate di Maribor

1 oro ed 1 argento per i marscianesi ai mondiali di Karate di Maribor

Dalla Slovenia piovono medaglie a Marsciano, grazie a due atelti locali che hanno fatto un grandissimo risultato ai Campionati del mondo di Karate versione IKU che si sono conclusi ieri a Maribor; Samuele Giannoni e Lorenzo Rossi, il primo di Ammeto ed il secondo di Papiano, si sono aggiudicati  che si rispettivamente un Oro e un Argento, un primo e secondo posto ottenuti nella specialita’ di kata (forma).

Samuele Giannoni nella categoria cadetti con una prova di finale esemplare per determinazione e precisione tecnica ottiene un 24.5, punteggio superiore ai suoi avversari di 2 decimi allungando così il leggero vantaggio ottenuto ieri nelle qualificazioni.

Discorso diverso invece per Lorenzo Rossi nella categoria juniores che al termine di una avvincente sfida con l’italiano Di Crescenzo si deve “accontentare” del secondo posto.

Una lotta che sembravo non aver fine. Dopo la parità di sabato, anche nella prova finale i 2 atleti ottengono l’identico punteggio di 24.3; è servito uno spareggio con l’esecuzione di una ulteriore prova che li vedeva ottenere ancora lo stesso punteggio di 24.4.

Lorenzo viene classificato secondo in virtù degli scarti più bassi ottenuti; un argento che vale sicuramente tanto di più.

Soddisfatto tutto lo staff tecnico di Hagakure che anno dopo anno in maniera costante continua a crescere come numero di iscritti e come qualità dei risultati.

Non sta nella pelle il maestro Rubicondi “Sono orgoglioso dei miei ragazzi per come si sono sacrificati per questo appuntamento e per quello che sono riusciti ad ottenere. Le lacrime di gioia a fine gara di Samuele, e la suspense fino all’ultimo secondo di gara provata per Lorenzo resteranno impresse per lungo tempo nella mia memoria.”

Giannoni “Sono molto contento di questa vittoria perché è il compimento di una stagione piena di successi e inoltre ringrazio tutti per il sostegno”

Rossi “È stato un po’ difficile da accettare questo secondo posto, perché sono stato ad un passo dall’oro ma è stata una bella gara e ne sono soddisfatto”