4 giorni di laboratorio teatrale con l’Isola di Confine

4 giorni di laboratorio teatrale con l’Isola di Confine

Il Villaggio del Teatro è un progetto a cura del Teatro Laboratorio Isola di Confine, diretto da Valerio Apice e Giulia Castellani, che ha trovato una sua prima attuazione nel 2016 quando Isola di Confine è risultato vincitore, in collaborazione con la Direzione Didattica del Primo Circolo di Marsciano, del bando del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca “Promozione del Teatro in classe” dedicato all’educazione alla teatralità nelle scuole.
Un progetto che interpreta una precisa missione formativa da attuare sul territorio con un percorso di attività continuativa durante l’arco dell’anno in sintonia con il mutamento che il teatro sta vivendo in questi anni, facendo tesoro di sinergie e condivisioni anche a livello istituzionale. Il Villaggio del Teatro è un luogo reale e immaginario allo stesso tempo, che diviene uno strumento di trasformazione e inclusione sociale e rappresenta la continuazione e l’evoluzione del festival “Finestre”, promosso dal 2009 al 2016 da Isola di Confine insieme ai Comuni di Marsciano, San Venanzo e Monte Castello di Vibio.

La programmazione 2017/2018 è partita già questa mattina, giovedì 19 ottobre, con alcuni incontri e laboratori con le scuole e proseguirà per altri tre giorni con spettacoli ed eventi, per festeggiare al meglio il decimo anniversario di Isola di Confine.

Tra i momenti più significativi ci sarà, venerdì 20 ottobre alle ore 17.00, l’inaugurazione della Sala Eduardo De Filippo di Marsciano come aula didattica dello spettacolo. Interverranno i rappresentanti dei Comuni di Marsciano, San Venanzo, Monte Castello di Vibio e Todi e dei circoli didattici coinvolti.

In queste giornate saranno ospiti di Isola di Confine artisti e studiosi di teatro provenienti da diverse parti d’Italia e d’Europa: Eugenio Barba e Julia Varley (Odin Teatret, Danimarca), Nicola Savarese (storico del teatro, docente universitario), Claudio La Camera (coordinatore Università del Teatro Eurasiano), Luca Ruzza (architetto, docente universitario), Nicola Fano (giornalista, storico del teatro), Donatella Massimilla (Centro Europeo Teatro e Carcere), Claudia Brunetto (giornalista), Teatro Proskenion (Reggio Calabria), Teatro Brucaliffo (L’Aquila), Teatro Atlante (Palermo), Compagnia dei Merli Bianchi (Giulianova), lo scultore Fabio Butera, gli artisti Pino Potenza (Torino), Giulio Votta e Francesca Di Vittorio (L’Aquila), Ivan Falvo D’Urso (Arci Lamezia Terme).

Altro momento di rilievo è quello in programma domenica 22 ottobre a partire dalle ore 17.30 presso la Sala Eduardo De Filippo con la presentazione dell’ultimo libro di Eugenio Barba “I cinque continenti del teatro”, scritto con Nicola Savarese, e la conferenza-spettacolo di Julia Varley “Un personaggio che non può morire”.

Durante la 4 giorni saranno presentate in sala Eduardo De Filippo, anche le produzioni di Isola di Confine. Il 20, dopo l’inaugurazione della sala, la performance della “Banda Pulcinella”, diretta da Fabio Lombrici, il 21 alle ore 17.30 “Don Giovanni in Soffitta”, con Valerio Apice, Giulia Castellani, Davide Tassi, Gian Domenico Ceccarini, Francesco Brozzetti, il 22, alle ore 11.30, “Pulcinella in viaggio” conferenza spettacolo di e con Valerio Apice. Il programma completo è sul sito web www.isoladiconfine.it.

COMMENTS

DISQUS: 0