4 maggio: sciopero dei calciatori dilettanti per tifare il Grifo.

4 maggio: sciopero dei calciatori dilettanti per tifare il Grifo.

Poteva essere un bel pesce d’Aprile ma invece tutto è vero: il comitato direttivo della Federcalcio guidato da Luigi Repace ha deciso di recuperare il turno di campionato fissato orginiariamente per il 27 aprile al 4 maggio, giornata che per i tanti appassionati di calcio e tifosi del Perugia sarà molto critica, infatti si disputerà l’ultima giornata di campionato con lo scontro diretto al Curi fra Perugia e Frosinone.

Anche se dobbiamo prima aspettare i risultato del prossimo turno, probabilmente il Perugia si giocherà una intera stagione in quell’incontro, con la possibilità di vincere il campionato e trovare la promozione in serie B; per la cronaca il tutto potrebbe già avvenire in trasferta a Salerno se si verificassero altre condizioni, ma comunque l’ultimo match di campionato in casa è sempre un incontro importante, se poi c’è anche lo scontro diretto con i rivali di una intera stagione, allora la cosa diventa ancora più grande.

Molti giocatori delle squadre umbre dilettantistiche si stanno organizzando per protestare contro questa decisione e tenteranno lo sciopero del calcio, per andare tutti al Curi a vedere l’ultima di campionato del Perugia. Il turno del 27 aprile è stato spostato per consentire alle alle rappresentative di disputare il Torneo delle Regioni ma rimane incomprensibile come la scelta sia potuta andare su quel 4 maggio: sarebbe stato possibile giocare di sabato, organizzare un turno infrasettimanale in notturna, invece niente di tutto questo.

Molto giocatori credono che la scelta del 4 maggio non sia stata affatto casuale ma che ci sia un qualcosa dietro che non piace agli appassionati del gioco del pallone calciato; è nato anche un gruppo su facebookAnticipiamo l’ultima giornata dei campionati dilettantistici umbri ” per organizzare al meglio la protesta e per cercare di spostare le date di questo turno maledetto che proprio non piace ai tanti calciatori dilettanti che tifano il Perugia; nel gruppo si legge che lo scopo è “di raccogliere le adesione di ogni squadra, rappresentata dal proprio capitano, in modo da creare una lettera congiunta da spedire a media e federazione, in cui diremo che il 4 maggio non scenderemo in campo. per cui , ogni partecipante al gruppo prenda contatto col suo capitano e indichi di che squadra fa parte, in modo tale da creare la lettera al piu presto”.

Tantissime già le adesioni e anche le formazioni di Marsciano si stanno muovendo in questa direzione per far spostare questo turno: le formazioni che non hanno nulla in ballo fra promozione e retrocessione e che giocheranno con altre squadre nelle stesse condizioni potranno richiedere lo spostamento del match in Federazione ma con girono che prevedono play-off e play-out per una dozzina di squadre sarà difficile che a qualcuno tocchi questa combinazione.

Nei prossimi giorni vi aggiorneremo su questa pagina con le iniziative di ogni squadra marscianese.