40 anni e non sentirli. Auguri asilo Rodari

40 anni e non sentirli. Auguri asilo Rodari

Apriva nel 1980 l’asilo comunale di via Orvietana. Alla soglia degli “anta”, a causa dell’epidemia, ha scoperto nuove forme di didattica: una nuova tappa della sua lunga “carriera”

Era il 5 maggio del 1980 quando il Comune di Marsciano inaugurava il nuovo asilo nido comunale intitolandolo allo scrittore e pedagogista Gianni Rodari, morto solo poche settimane prima e del quale proprio nel 2020 ricorrono i 100 anni dalla nascita.

Il nido, come ricordano le educatrici, “aprì così le sue porte ai primi bambini. Ad accoglierli due educatrici, cui se ne affiancarono presto altre due, e due ausiliarie. Le insegnanti fecero una prima formazione a Perugia presso il nido Il Tiglio entrando in contatto con colleghe che già avevano avviato la medesima esperienza. Da allora si è sempre fatta una costante formazione approfondendo temi sull’infanzia e l‘utilizzo della pluralità dei linguaggi sensoriali”.

Il nido Gianni Rodari di Marsciano ha accolto finora 1200 bambini permettendo loro di godere di un luogo di formazione, socializzazione e stimolo delle loro potenzialità cognitive, affettive e sociali nella prospettiva del loro benessere e del loro sviluppo, affiancando le rispettive famiglie nei loro compiti educativi. Attraverso il lavoro del nido, al quale si è successivamente affiancata la scuola dell’Infanzia per i bambini da 3 a 6 anni, si sono promosse nel territorio occasioni di incontro e confronto tra gli attori coinvolti a diverso titolo nell’educazione dei piccoli cittadini e si è dato vita a quello che oggi è un vero e proprio polo educativo per l’infanzia.

“La grande professionalità e passione delle educatrici che in questi anni si sono avvicendate – spiega l’assessore alle politiche scolastiche Dora Giannoni – hanno fatto di questa scuola un centro educativo d’eccellenza del quale tutta la comunità di Marsciano deve andare fiera. 40 anni sono un bel traguardo, che purtroppo, a causa della pandemia in corso, ci troviamo a festeggiare a distanza. Le soluzioni didattiche online attivate dal nido e dalla scuola d’Infanzia sono l’ennesima dimostrazione della capacità e della bravura delle nostre insegnanti”.