8 marzo al cinema con Sequenze Frequenze

8 marzo al cinema con Sequenze Frequenze

“Corrisponde al primo momento di risveglio del movimento femminile in Italia”. A pronunciare queste parole è Rossella Schillaci, regista di “Libere” il film che Sequenze e Frequenze e Cinema Concordia hanno inserito nella rassegna cinematografica del giovedì per la serata dell’8 marzo, Giornata Internazionale della donna. La frase riportata sopra si riferisce alla Resistenza, proprio quella che – come disse la partigiana Giuliana Gadola Beltrami – dette i natali al femminismo. E proprio questa Resistenza “parallela” è il tema centrale del film che verrà proposto in sala con il consueto doppio appuntamento (18:30 e 21:30).

l film è stato realizzato montando immagini e audio originali d’archivio – provenienti soprattutto dall’Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza (ANCR) -, dove le protagoniste sono le donne partigiane, le loro parole, le loro idee e le loro aspettative. Vengono proposti spaccati di libertà e autonomia femminile che allora erano novità e speranza allo stesso tempo, una speranza che però durò giusto il tempo della Liberazione.

Libere è un racconto corale sull’emancipazione femminile durante la Resistenza, con impegno pubblico, accesso al lavoro e libertà sessuale, e sul successivo ritorno forzato delle donne alla dimensione privata nel dopoguerra. Dopo il ’45 le cose, per chi diceva “volevo essere libera, non mi piaceva la vita che facevo”, cambiarono ben poco infatti: l’emancipazione femminile era (e resta) ancora molto lontana.

Tra le due proiezioni UniTre Marsciano offrirà ai presenti un piccolo aperitivo, mentre al termine degli spettacoli sono previsti dei brevi approfondimenti da parte di ANPI Marsciano e la presentazione e distribuzione di un opuscolo, realizzato da Società delle Estranee, dal titolo “8 Marzo – Le origini”.

COMMENTS

DISQUS: 0