A Compignano una Pasquetta solidale

A Compignano una Pasquetta solidale

Una Pasquetta all’insegna dell’impegno sociale, della solidarietà, del divertimento e dell’immancabile passeggiata seguita dal pranzo “fuori porta”. Si celebrerà infatti lunedì 2 aprile a Compignano, la “Giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo” promossa da ANGSA ONLUS Umbria (Associazione Nazionale Genitori di Soggetti Autistici): un appuntamento, istituito dall’ONU nel 2007, che ha come obiettivo quello di far conoscere a tutti la vita delle persone con autismo.

La giornata, resa possibile anche grazie al sostegno dell’Associazione Culturale L’Olivo e la Ginestra e della Fondazione Compignano, sarà allietata da una camminata tra le dolci colline di Compignano, da un pranzo nel piccolo borgo ed un divertente spettacolo a cura del Teatro laboratorio Isola di Confine di Valerio Apice e Giulia Castellani. L’appuntamento è per le 9.30 alla Piazza di Compignano dove i camminatori si ritroveranno e daranno il via all’evento Blue Treck: il gruppo si colorerà con tanti palloncini blu e farà rotta verso l’allevamento di chianine della famiglia Bertolini. Dopo la visita alla struttura si tornerà in paese per gustare il pranzo preparato dal locale circolo Anspi. Lo spettacolo “Fiabe Scacciamostri”, infine, intratterrà i bambini all’interno del teatro della Filarmonica.

ANGSA è un’associazione che si occupa di difendere e garantire i diritti di persone affette da autismo e di disturbi pervasivi dello sviluppo, e delle loro famiglie, attraverso la ricerca scientifica, l’educazione specializzata e l’assistenza sanitaria. Ma anche per garantire una vita libera e tutelata, il più possibile indipendente, nel rispetto della dignità e delle pari opportunità di bambini, ragazzi e adulti, affetti da autismo.

La Fondazione Compignano, già attiva in progetti di promozione sociale oltre che nel recupero e valorizzazione del patrimonio storico ed ambientale del borgo marscianese, parteciperà a tutte le attività della giornata insieme a tanti compignanesi che si sono attivati per ospitare l’evento.

I promotori di questo appuntamento invitano tutti i cittadini ad essere presenti con le gambe, con il cuore e con la voglia di immaginare un futuro aperto ai bisogni e ai desideri di tutti.

COMMENTS

DISQUS: 0