Al Salvatorelli-Moneta cresce la “Generazione Erasmus”

Al Salvatorelli-Moneta cresce la “Generazione Erasmus”

All’Istituto Professionale e Tecnico del “Salvatorelli-Moneta” di Marsciano sta crescendo una generazione di studenti molto più europeisti dei loro predecessori. Gli “Erasmus Students” possono cogliere oggi le enormi opportunità offerte dall’Unione Europea per viaggiare, lavorare, imparare e approfondire una lingua straniera. Questo è ciò che hanno fatto 9 studenti delle classi III^ e IV^ dell’Istituto Tecnico indirizzo “Meccanica Meccatronica ed Energia”, dell’Istituto Professionale, indirizzo “Manutenzione e Assistenza Tecnica” e indirizzo “Servizi Commerciali”.

L’istituto, per la prima volta impegnato in questo senso in un’esperienza di partnership con altre scuole, ha sottoscritto il progetto ERASMUS+ KA1- “STUDENT MOBILITY FOR 4.0 DIGITAL COMPETENCES IN MANUFACTURING” insieme ad altri 6 istituti umbri e toscani. Il progetto prevedeva la formazione e la specializzazione dei giovani nell’ambito dell’innovazione di processo, prodotto e servizi per il settore manifatturiero: gli studenti avrebbero quindi avuto la possibilità di svolgere un periodo di tirocinio lavorativo all’estero della durata di 35 giorni nei mesi di giugno e luglio. I ragazzi, dopo aver presentato domanda di partecipazione al bando, sono stati valutati e selezionati, in base al profitto, alla condotta e alle competenze linguistiche possedute, da una commissione interna composta da 4 docenti.

Tante le destinazioni proposte dal bando ed ovviamente diverse sono state le scelte dei nove selezionati: una studentessa è andata in Spagna, un’altra in Inghilterra, in tre hanno preferito la Germania, mentre i restanti quattro l’Irlanda. 8 ore di formazione con un “team coach” altamente qualificato, il dottor Fabio Pasquale, hanno preparato, in maniera diversificata e in base alla destinazione, i partecipanti al progetto. A curare tutti gli aspetti organizzativi dell’esperienza di tirocinio all’estero degli studenti dell’Istituto Professionale e dell’Istituto Tecnico è stata la professoressa Cristina Tomassini del Salvatorelli-Moneta.

L’intero gruppo dei ragazzi che si è recato in Irlanda – composto da studenti delle 7 scuole – è stato accompagnato dalla professoressa Gabbolini Giorgia, sempre del Salvatorelli-Moneta. Con disponibilità e serietà la docente ha aiutato gli studenti nel processo di integrazione e con altrettanta competenza ha seguito l’esperienza di tirocinio dei partecipanti, programmando le visite nelle aziende e confrontandosi con il partner intermediario. Ogni studente è stato inserito in un’azienda del paese ospitante in base al proprio indirizzo di studi: reception di hotel, punti vendita, officine e aziende meccaniche.

“Per uno studente di 17 anni, trascorrere un periodo di durata significativa in un altro paese lontano dai propri amici e dalla propria famiglia significa opportunità di crescita personale, autonomia, fiducia nelle proprie capacità, arricchimento culturale e linguistico, apertura mentale, attitudine alla tolleranza e sviluppo di competenze trasversali che lo formeranno come persona e come cittadino europeo” dichiarano entusiasti i docenti dell’istituto. “Visti gli ottimi risultati raggiunti in termini di soddisfazione personale degli studenti e di valutazioni dei tutor delle aziende estere, l’esperienza verrà certamente riproposta nei prossimi anni scolastici”.