Alla Cantinetta un mostro sacro del punk italiano

Alla Cantinetta un mostro sacro del punk italiano

Si scrive Massimo Zamboni, si legge CCCP (…e successivamente CSI). Con Giovanni Lindo Ferretti, più di trent’anni fa, diedero vita, voce e musica al più importante gruppo punk italiano: “una parte importantissima, fulminante della mia vita” racconta lo stesso Zamboni. Nasce chitarrista, cantautore ma anche scrittore.

Sabato 23 Marzo 2019 l’artista emiliano arriverà in Umbria, per un nuovo affascinante evento firmato “La Cantinetta”. Nell’atmosfera magica e intima di Rotecastello, Zamboni si lascerà ascoltare e guiderà il pubblico in un reading letterario-musicale. Ad affiancarlo, Gabriele Busti che introdurrà i racconti del fondatore dei CCCP guidando le sue riflessioni fino a sviscerare le composizioni musicali. Filo conduttore di questo speciale incontro, sarà il nuovo libro di Massimo Zamboni – Nessuna voce dentro. Un’estate a Berlino Ovest- il racconto autobiografico e palpitante dell’incontro che cambiò la vita di due ragazzi. E la storia della musica italiana.

Ancora un sabato speciale per tutti gli amici della Cantinetta, che è ormai diventato un luogo dove la musica, il teatro e in generale l’arte, hanno trovato spazio fisso. Uno spazio piccolo ed intimo, dove è possibile avvicinare gli artisti che sbarcano nel piccolo borgo alle porte di San Venanzo: un luogo dove finito lo spettacolo non è strano incontrare i protagonisti al bancone e scambiarci due chiacchiere.

Appuntamento quindi per Sabato 23 Marzo alla Cantinetta di Rotecastello con Massimo Zamboni. Per tutte le informazioni sulla serata: 3391148918 (Francesco).

COMMENTS

DISQUS: 0