Ammeto e Sant’Orsola: il sogno è (quasi) realtà

Ammeto e Sant’Orsola: il sogno è (quasi) realtà

Due vittorie. Decisive, o quasi. Manca poco infatti all’ufficializzazione del doppio salto per le squadre di Marsciano che ancora si trovano costrette a calcare i campi della provincia nei fine settimana. Ammeto e Sant’Orsola, grazie ai risultati positivi di domenica, possono ancora sperare nella promozione in Prima e Seconda Categoria, anche se per la sicurezza c’è ancora da aspettare. Se per L’Ammeto sarà decisiva la sfida contro l’Attigliano, per il secondo “undici” sarà decisiva la sfida della Pontevecchio nella finale playout di Serie D contro la Civita Castellana.
Il Sant’Orsola è uscito vincente dalla sfida contro il Torgiano grazie alla rete nei supplementari di Urgeghe, dopo che i novanta minuti si erano chiusi sullo 0-0, risultato che avrebbe permesso comunque di passare il turno. Ora l’undici marscianese se la vedrà in finale contro il Mantignana che, grazie al pareggio per 1-1, ha eliminato il Pantalla, “giustiziere”, dieci giorni fa, del Via Larga.
L’Ammeto, dopo la bella vittoria contro il Pontevilla, strappa un punto al Valdipierle e nella prossima sfida se la dovrà vedere contro lo Sporting Attigliano. Questa formula dei playoff prevede un triangolare che deciderà chi avrà diritto di salire in Prima Categoria e in caso di sconfitta entrerebbe comunque in gioco la finale playout di serie D.
Tutti con gli occhi e gli orecchi al campo Degli Ornari dunque. Un destino comune a molte squadre, dall’Eccellenza alla Terza Categoria, che guardano alla sfida di domenica prossima di Ponte San Giovanni con altissimo interesse. Se i padroni di casa dovessero vincere o pareggiare entrambe le squadre marscianesi potrebbero festeggiare in anticipo la promozione. In caso di retrocessione dei rosso-verdi invece le fatiche potrebbero continuare. Col rischio di vedere svanita la possibilità di passare alla serie superiore. In particolar modo nella Terza Categoria, in caso di salvezza della Pontevecchio, quella di domenica prossima potrebbe rivelarsi una festa anticipata: tutte e sei le squadre approdate alle finali playoff dei diversi gironi sarebbero promosse. Al contrario, invece, diventerebbe una domenica di lotta per tutti, con le tre vincenti che sarebbero promosse e le tre perdenti costrette ad un ulteriore triangolare per sancire le ultime due squadre da far salire in Seconda. Più complicato il regolamento per l’Ammeto che può comunque contare sulle proprie forze (se vince o pareggia è promosso), oppure fare affidamento sui rosso-verdi della serie D per essere ripescati.
Una formula astrusa ma che, incrociando le dita, potrebbe voler dire vittoria per le formazioni di Marsciano.