Arco hotel ed ex Clinica Bocchini ospiteranno la residenza per anziani: firmato il protocollo

Arco hotel ed ex Clinica Bocchini ospiteranno la residenza per anziani: firmato il protocollo

La notizia non è fresca ma ci era sfuggita: un paio di settimane fa in Municipio è stato firmato il protocollo d’intesa per la realizzazione e gestione di un centro residenziale per anziani tra il Comune di Marsciano, rappresentato dal Sindaco Alfio Todini, la Fondazione Comunità Marscianese con il presidente Giuseppe Barcaroli, l’Azienda territoriale per l’edilizia residenziale (Ater) di Perugia rappresentata dal commissario Alessandro Almadori e la Fondazione Fontenuovo Onlus nella persona del presidente Orfeo Ambrosi. Insieme ai firmatari erano presenti anche il Consigliere regionale Gianfranco Chiacchieroni e il coordinatore delle attività della Fondazione Comunità Marscianese, Giovanni Marcacci.

La firma del protocollo fa seguito al lavoro portato avanti in questi mesi dal Comune e dalla Fondazione Comunità Marscianese per il rilancio del progetto che prevede l’attivazione di servizi socio assistenziali rivolti ad anziani e non solo con la realizzazione di un Centro socio-riabilitativo residenziale, una Casa di quartiere semiresidenziale, una Residenza servita residenziale e l’ampliamento dei posti letti di Residenza protetta attualmente disponibili presso la casa di riposo Maria Immacolata nel centro storico di Marsciano. La previsione è che tali servizi possano essere ospitati in parte nell’edificio “Arco” già adibito adalbergo, situato in piazza Karl Marx, oggi dismesso e posto in vendita e, in parte, in apposita costruzione da realizzare su un terreno adiacente di proprietà del Comune; per terreno adiacente si dovrebbe intendere il lotto dove una volta c’era la clinica Bocchini, acquistata per 800.000 dall’amministrazione comunale fra mille polemiche e abbattuta in una giornata.

I punti salienti che sono stati concordati nel protocollo d’intesa riguardano la conferma della Fondazione Comunità Marscianese nel ruolo di coordinatrice del progetto, la messa a disposizione gratuita, da parte del Comune, dell’area “ex Villa Bocchini” per la realizzazione di parte delle strutture legate al progetto, l’impegno dell’Ater ad acquistare l’immobile “Arco” al fine di ristrutturarlo e metterlo a disposizione della Fondazione Fontenuovo che dovrà gestire tutti i servizi che si attiveranno.

Con questo protocollo – ha affermato il Sindaco Alfio Todini ringraziando gli enti coinvolti nonché il Consigliere Chiacchieroni e il coordinatore della Fondazione Marcacci – si pongono solide basi per il rilancio di un progetto strategico per tutta la nostra comunità che vede da una parte il potenziamento di importanti servizi socio assistenziali e dall’altra un intervento volto al recupero di un’area e di un immobile al momento inutilizzati. Il Comune continuerà quindi a lavorare con grande impegno insieme ai soggetti firmatari e alle realtà sociali del territorio per dare fattivo corso ai contenuti del protocollo”.

Alla soddisfazione del Sindaco si unisce anche quella degli altri soggetti firmatari i quali hanno ribadito la bontà di questa iniziativa e il proprio impegno nel proseguire il lavoro per arrivare nei tempi più brevi possibili all’attuazione di quanto previsto nell’atto. L’auspicio di una veloce attuazione è stato rimarcato anche dal Consigliere Gianfranco Chiacchieroni, che ha confermato il proprio impegno nel sostenere questa iniziativa nell’ambito della programmazione delle politiche sociali regionali, e dal coordinatore della Fondazione Comunità Marscianese Giovanni Marcacci, che ha sottolineato come questo nuovo protocollo garantisce l’attivazione di servizi, come ad esempio il centro socio-riabilitativo con prestazioni di assistenza residenziale ad elevata integrazione sanitaria rivolte a persone disabili, che faranno della struttura marscianese un punto di eccellenza per tutto il territorio di Marsciano e dei comuni limitrofi.