In arrivo una nuova centralina di monitoraggio sul Genna

In arrivo una nuova centralina di monitoraggio sul Genna

9.800 euro; questa la spesa necessaria e di cui si farà carico ARPA per la realizzazione di una nuova centralina di monitoraggio delle acque superficiali del fiume Genna, iniziativa che rientra all’interno del progetto di espansione della rete di monitoraggio delle acque superficiali voluta dall’ARPA Umbria; tutti conosciamo le forti criticità ambientali del fiume Genna che arriva già inquinato dal territorio perugino e la cui situazione si aggrava ulteriormente nel territorio marscianese.

Proprio per controllare meglio la situazione delle acque e per poter intervenire in modo ancora più veloce, l’ARPA ha individuato a Badiola un punto dove poter installare una centralina per il monitoraggio delle acque; i lavori inizieranno a breve, il Comune di Marsciano ha provveduto alla progettazione ed alle necessarie autorizzazioni mentre ARPA Umbria provvederà alla fornitura elettrica, all’installazione della stazione di monitoraggio e del sistema di prelievi dell’acqua, alla manutenzione ordinaria e straordinaria di tutte le apparecchiature installate.

Un ulteriore passo che speriamo possa aiutare a ridare vita al fiume Nestore, fortemente intaccato dal Genna e dal Caina, e soprattutto di individuare i cirminali ambientali e di punirli come si deve.

COMMENTS

DISQUS: 0