Ballando sotto le stelle: un successo da ripetere quanto prima

Ballando sotto le stelle: un successo da ripetere quanto prima

Un po’ notte bianca, un po’ saldi, un po’ musica e danza, un po’ sfilata. Insomma: un successo. Proprio quello che è stato “Ballando sotto le stelle”, serata a ritmo di danza che si è tenuta tra le vie del centro nella serata di sabato 4 luglio. È stato un insieme di eventi che ha animato la calda estate marscianese, fortemente voluto dall’associazione MarsciAmo e dalla Filarmonica Città di Marsciano “Francesco Maria Ferri” che, dopo il successo della serata del 14 giugno, ha bissato con una partecipazione di pubblico di tutto rispetto.

“E’ la dimostrazione che ogni tentativo di collaborazione fra associazioni di uno stesso territorio di fatto è un successo”, esultano gli organizzatori sulla pagina dell’associazione MarsciAmo e già lanciano la sfida per una nuova serata.

Il valore dell’evento, oltre che nel successo di pubblico, sta nell’aver ravvivato il centro grazie al contributo preziosissimo delle tante attività resistenti del paese. È lunga infatti la lista dei ringraziamenti che gli stessi organizzatori fanno a chi ha partecipato attivamente: tra questi, oltre ai tanti negozianti, anche le Scuole di Ballo “Scarpette Rosa” e “Tentazione Danza” e la Scuola di Ginnastica Artistica “Eunice”.

L’inizio dei saldi, infatti, è stata l’occasione per coinvolgere quanti più esercenti possibile e la risposta di chi vive il centro giorno dopo giorno è stata ovviamente positiva: molte attività sono rimaste aperte fino a ora tarda, alcune hanno organizzato sfilate, nelle quali si sono poi esibiti modelle e modelli provetti, rigorosamente “made in Marsciano”.

Sotto un cielo stellato è stata poi la volta dei ballerini, che si sono esibiti con il magico sottofondo della filarmonica marscianese, magistralmente guidata dal Maestro Antonio Diotallevi: tanti bravi ragazzi che sono cresciuti e migliorati negli anni grazie all’impegno dei maestri Diletta Scota (A.s.d. “Eunice” Marsciano), Roberto Checcarelli e Catiuscia Tabarrini (“Tentazione Danza”) eSimona Andriotto (A.s.d. Centro Studi Danza “Scarpette Rosa”).

“Ballando sotto le stelle” è stata una bella occasione per ribadire, semmai ce ne fosse bisogno, che il centro di Marsciano deve essere vissuto e valorizzato con eventi e serate che riescano ad attirare pubblico ed interesse: questo è stato possibile grazie alla volontà di due associazioni, una storica e una più recente, come la Filarmonica e MarsciAmo. Il vecchio e il nuovo che si incontrano, creano, uniscono e coinvolgono: le buone idee non restano mai da sole e da sabato Marsciano è un po’ più viva (e anche unita magari). Il passo successivo è tutto da pianificare, ma di certo chi ha a cuore il paese ci sta già pensando.