Bilancio. Lega: mai più decisioni senza rispetto delle leggi

Bilancio. Lega: mai più decisioni senza rispetto delle leggi

La Lega dopo mesi di attacchi unidirezionali su moschea e comunità islamica decide di cambiare registro, ma non smette ovviamente di dare addosso all’Amministrazione Comunale. Lo fa stavolta parlando della bocciatura del bilancio consuntivo 2015 e di previsione 2016 arrivata dal TAR dell’Umbria, dopo il ricorso presentato dai consiglieri di opposizione Cavalletti ed Offredi.

Una bocciatura che per Piazzoli e Mele, firmatari del comunicato leghista, “sottolinea ulteriormente che il modo di amministrare e governare del PD è fallimentare”, improntato soprattutto all’esercizio del “governo di questo Comune come se fosse cosa loro” e al “disinvolto uso anche di leggi e regolamenti”.

Non interessano a Piazzoli e Mele le parole, apparse su Marsciano7, pronunciate dal Pd e dal sindaco Todini perché “ancora una volta difendono con arroganza l’indifendibile operato di chi, in palese violazione della normativa, ha messo l’opposizione nell’impossibilità di valutare adeguatamente i documenti valutativi ed illustrativi del bilancio”, atteggiamento che poi è stata la causa dell’annullamento degli atti di bilancio da parte del Tar.

“E’ finito il tempo in cui qualunque decisione e scelta più o meno importante , veniva assunta senza la dovuta attenzione e rispetto dei diritti della collettività , nella consapevolezza che tanto il consenso dei cittadini sarebbe rimasto immutato”, hanno tuonato i due esponenti della Lega Marsciano. Forti di questa convinzione i salviniani prevedono che alle elezioni comunali del prossimo anno i marscianesi sapranno dimostrare questo cambio di rotta e si dicono sicuri di riuscire finalmente ad amministrare la città.

COMMENTS

DISQUS: 0