Bomba d’acqua e tromba d’aria a Marsciano

Bomba d’acqua e tromba d’aria a Marsciano

In 30 minuti a Marsciano si è scatenato l’inferno: fra le 15:45 e le 16:15 il capoluogo è stato colpito da una bomba d’acqua e da una tromba d’aria che ha causato diversi disagi ai marscianesi: i danni più importanti si registrano in via dei Conti, dove è caduta parte di un tetto che proprio pochi giorni fa era stato transennato; anche in Piazza della Repubblica si sono avuti istanti di paura per un lucernaio molto grande che dal tetto di un palazzo è stato scaraventato in terra dal forte vento, senza colpire né auto né persone fortunatamente.

Molte le piante cadute fra Tripoli, il palazzetto dello sport, Via Vittorio Veneto e l’oratorio: proprio qui si è anche verificato il ribaltamento di una jeep che ha interrotto per alcuni minuti il traffico, solo qualche graffio per il conducente.

In alcune zone di Marsciano è anche andata via la corrente, in alcuni casi sono caduti i pali della luce creando dei seri problemi; durante quella mezz’ora era quasi impossibile spostarsi a Marsciano: via Fratelli Ceci era un fiume, l’acqua arrivava all’altezza dei marciapiedi.

Pare che il maltempo si sia accanito solo sul capoluogo senza colpire le frazioni; già a Morcella non ha fatto neanche una goccia d’acqua.

Per ripristinare la viabilità si è reso necessario l’intervento della Polizia Muncipale di Marsciano, dei Carabinieri della stazione locale, della Protezione Civile e dei Vigili del Fuoco che hanno messo in sicurezza le situazioni di maggior criticità.

Fino a poco questi eventi erano considerati eccezionali ma visto il ripetersi del fenomeno forse dovremo abituarci anche a Marsciano a queste trombe d’aria ed ai rovesci così forti.