Calcio Marscianese. Ancora riflettori sull’Eccellenza

Calcio Marscianese. Ancora riflettori sull’Eccellenza

Tre giornate alla fine dei giochi: per alcuni sarà effettivamente così, per altri ci sarà ancora da sudare dopo la fine del campionato. Resta da capire con quali prospettive. Sembrerebbero ottime quelle per il Villabiagio (54 pt) che, comunque andrà a finire il campionato, avrà fatto un piccolo miracolo (+9 punti rispetto alla stagione precedente con 3 turni ancora da giocare): ad aspettare il gruppo di Luca Grilli c’è il Pierantonio (17 pt) che ha fatto un solo pareggio dal 10 novembre a questa parte. Normale considerare l’undici di Villanova come strafavorito. Una mano bella grossa potrebbe arrivare dal “Checcarini” di Marsciano dove la Nestor (41 pt) affronta la Vis Torgiano (51 pt), ad oggi la principale concorrente del Villabiagio per la promozione: i biancoazzurri di Anelli non guarderanno tanto ai favori però, ma più che altro cercheranno di consolidare la quinta posizione – che significa playoff – con uno sguardo speranzoso alla quarta (il Group Castello affronta l’Angelana nel big match di giornata).

In Prima Categoria sembra tutto deciso: molto probabilmente il Papiano (39 pt) conclude la sua stagione in questa giornata: il distacco delle prime non consente di fare playoff, mentre una vittoria contro il Piegaro (25 pt) significherebbe salvezza matematica. Peccato: la stagione era partita, e proseguita per un certo periodo, su binari e con speranze ben differenti. L’Ammeto (23 pt) va a Pila (38 pt) con la solita speranza: fare punti per conquistare posizioni. Sembra poco, ma in vista dei playout la differenza tra la 13° e la 14° posizione è abissale, specie per chi ha difficoltà a segnare.

La Seconda Categoria è la serie che al momento dà maggiori preoccupazioni: lo Spina (22 pt) è crollato in ultima posizione dopo il recupero vittorioso del Panicale (23 pt). La vittoria – inaspettata a dire il vero – dei panicalesi costringe ora gli spinaioli a fare punti in attesa dello scontro diretto Panicale-Passignano: contro il Bagnaia (45 pt) non sarà cosa semplice. Il Real Sant’Orsola, sprecato il turno precedente per guadagnare terreno, viene ospitato a Mugnano dalla quinta forza del campionato: i locali sono a quota 44 punti e in piena lotta promozione. Il rischio di vedersi in zona playout alle 17 di domenica è reale per l’undici di Schiavo, ma nulla è perduto.

In Terza Categoria il Via Larga (40 pt) torna ad anticipare di sabato ed è atteso, in casa, dalla partita della verità: il Federico Mosconi (31 pt) è lo scoglio maggiore tra i marscianesi e la vetta, visto che i successivi due turni vedranno i riposi in sequenza di Guardege e CastelGiorgio. La Castiglionese (36 pt) invece non ha pretese di vittoria, ma i playoff sono cosa (quasi) fatta: ospite al “Vestrelli” sarà il Costacciaro, un punto più su dei marscianesi. Ad onor del vero anche il terzo posto sarebbe alla portata dei biancocelesti, ma le ultime prestazioni fanno pensare a playoff affrontati non da primissime teste di serie.