Calcio marscianese, i risultati dei campionati.

Calcio marscianese, i risultati dei campionati.

Con la giornata di ieri sono terminate le fasi regolari dei campionati di calcio; per alcune formazioni ancora qualche match per puntare alla promozione.

Nel campionato di Promozione stagione eccezionale per la Nestor che ha vinto tutto quello che c’era da vincere, dalla coppa al campionato con largo anticipo, il tutto con un record non indifferente, quello dell’imbattibilità.
Ieri ha pareggiato 3 a 3 contro il Campitello con una doppietta di Mattia Sisani che si è aggiudicato il secondo posto nella classifica marcatori.
La Nestor ha chiuso il campionato con 78 punti, con 12 lunghezze di vantaggio sul Gualdo Casacastalda, davanti a Campitello, San Venanzo e AMC 98; insieme alla Nestor salirà in Eccellenza la vincitrice dello scontro fra Gualdo Casacastalda e Campitello.

In Prima categoria l’Ammeto ha pareggiato 2 a 2 contro il Sangemini mentre il Real Sant’Orsola si è conquistata la salvezza diretta battendo il Via Larga nel derby dell’ultima giornata per 1 a 0; in classifica le marscianesi hanno terminato la stagione in una manciata di punti al nono, decimo ed undicesimo posto con l’Ammeto a 40 punti, il Via Larga a 38 e il Sant’Orsola a 35.

In seconda categoria il Papiano ha battuto il Bagnaia per 5 a 2, i Giovani Schiavo hanno sconfitto il Castello delle Forme per 2 ad 1 mentre la Spina ha perso 5 a 2 contro il Pò Bandino.
Il Montepetriolo ha vinto il girone all’ultima giornata mentre la Spina è scivolata al terzo posto con risultati non proprio brillanti nelle ultime giornate di campionato; i Giovani Schiavo sono arrivati quinti grazie anche a Francesco Papatolo che con 21 reti è il capocannoniere del campionato.
Il Papiano è arrivato all’ottavo posto con 33 punti mentre il Castello delle Forme chiude la stagione all’ultimo posto con 11 pareggi e 0 vittorie.

Ora il primo incontro sarà fra Spina e Capocavallo mentre i Giovani Schiavo andranno a scontrarsi contro il Ferro di Cavallo per puntare alla prima categoria.

COMMENTS

DISQUS: 0