Carnevale marscianese, ha vinto il carro di Fratta Todina, ecco tutti i premi

Carnevale marscianese, ha vinto il carro di Fratta Todina, ecco tutti i premi

Domenica pomeriggio, contro ogni previsione temporalesca hanno sfilato i carri allegorici del carnevale marscianese nel sole di una splendida giornata dall’aria primaverile.

La parata ha iniziato a percorrere ed allietare le strade del centro storico di marsciano sin dalle 15.30, sotto gli occhi di un pubblico numerosissimo, mosso di certo oltre che dal clima più caldo anche dall’atmosfera giocosa ed animata.

Hanno aperto “le danze” scaldando l’atmosfera, i 5 gruppi senza carro, ma armati dei loro talenti che si sono esibiti davanti al Teatro Concordia di Marsciano suonando, cantando o ballando in coreografie appositamente realizzate.

A seguire i 14 attesi carri, hanno continuato ad accendere il lungo corteo e a tramutare il grigio della piazza nuova in migliaia di coriandoli colorati.

E mentre il pubblico si è lasciato trascinare ammirando le peppa pig e i galeoni dei pirati, che hanno doppiamente ispirato i partecipanti, oppure aladino, i miti degli anni 80, boschi incantanti e fattorie creative, cartoni animati o film rivisitati, per i giudici chiamati a valutare i carri il concorso è entrato nel vivo.

Dopo aver passato in rassegna gruppi, carri, coreografie, originalità e maschere ogni giurato  ha espresso il suo voto e decretato i vincitori del carnevale marscianese 2014:

si sono aggiudicati il premio più ambito di Miglior Carro, la Pro loco Fratta Todina e Ass. Culturale Ponte Cane con “Il Genio della Fratta” ispirato proprio al genio della lampada, Aladino; il premio di Miglior Gruppo è andato invece alla Filarmonica Giuseppe Verdi di Spina e le sue Majorette che insieme hanno dato vita a “Terapia Musicale” ovvero la musica come terapia contro tutti i mali; la Migliore Coreografia è stata assegnata all’Associazione Osma che ha interpretato e fatto salire sul carro l’anima del film cartone “Cattivissimo Me” mentre Ammeto con “80 Voglia di Ammeto” si accaparra sia l’Idea più Originale dedicando ai miti musicali degli anni 80 la sua opera, che la Migliore Maschera grazie al poliedrico Fabio Archini che ha vestito i panni di David Bowie negli anni dell’era di Ziggy Stardust.

Soddisfatta la Pro Loco di Marsciano fa una pernacchia goliardica alla pioggia, che è stata solo di coriandoli, e mette a segno un altro successo. Un altrettanto plauso va alle tante associazioni e gruppi partecipanti che con il loro impegno hanno dato vita ad una giornata divertente per grandi e bambini.

Come tradizione vuole, il Processo di Sansimino chiuderà martedì 4 marzo il carnevale marscianese: alle ore 18.00 in Largo Goldoni a Marsciano.

La puntata di Marsciano7 che andrà in onda da lunedì 3 marzo alle 19.45 su Tef Channel (ch.12 dtv) e sky 836 sarà dedicata interamente alla sfilata; a questo link invece la fotogallery  di Giacomo Gargagli.