Cerqueto in rivolta per la messa della vigilia di Natale

Cerqueto in rivolta per la messa della vigilia di Natale

Il Natale rende tutti più buoni, si dice; in alcuni casi la festività natalizia è anche la causa di uno screzio, che non è il primo anno che avviene, fra i fedeli ed il parroco della chiesa di Cerqueto.

I parroci sono sempre di meno, da tempo la Curia ha ridisegnato le competenze della parrocchie cercando di accorpare quelle più piccole, affidate ad un solo prete; è successo questo anche a Cerqueto, diventata ora parrocchia sottostante a quella di Papiano, e questa scelta ha portato con sè anche la decisione di non celebrare la messa della vigilia di Natale a Cerqueto.

Non è il primo anno che avviene, e non è il primo anno che i cerquetani manifestano la loro contrarietà a questa scelta che pare venga proprio dalla Curia; non essendoci altri officianti, la celebrazione della vigilia va accorpata e i cerquetani devono andare a Papiano.

I cerquetani però non ci stanno ed è per questo che si sono riuniti  in una sorta di comitato ed hanno scritto proprio a monsignor Bassetti, chiedendo di ripristinare la celebrazione e rivendicando la forte tradizione di una frazione che si sta impegnando proprio in vista del Natale, con la realizzazione del presepe dedicato a Frate Indovino e l’attività della Corale, che festeggia quest’anno i quaranta anni di attività.

Chissà che il Natale non renda più buoni anche gli uomini della Curia che hanno preso questa decisione?