CGIL sulle viancce: soddisfatti dall’accordo, esempio di buona politica

CGIL sulle viancce: soddisfatti dall’accordo, esempio di buona politica

Anche la CGIL arriva a commentare le novità sul deposito di vinacce al Cerro di Marsciano, lo fa con un comunicato stampa dove si dice soddisfatta per questo esempio di “buona politica” dove si sono salvaguardati i posti di lavoro.

“La soluzione trovata per lo stoccaggio delle vinacce delle Distillerie Di Lorenzo a Marsciano è un esempio di buona politica, un giusto compromesso tra gli interessi dei lavoratori dell’azienda e quelli del territorio e dei cittadini di Marsciano” – sostengono Michele Greco, segretario generale Flai Cgil Umbria e Vincenzo Sgalla, segretario generale Camera del Lavoro Perugia.

“Dopo la sentenza del Tar – affermano i due sindacalisti – finalmente si dà certezza ai 110 lavoratori dell’azienda rispetto alla continuità produttiva sul territorio di Ponte Valleceppi. Un risultato che ci soddisfa, anche se l’azienda avrebbe potuto proporre prima una soluzione del genere (insaccamento delle vinacce in silos bag plastificati) risparmiando tempo ed evitando di creare questa contrapposizione tra interessi dei lavoratori e salvaguardia dell’ambiente. Ora – concludono Greco e Sgalla – si dia seguito alla completa ripresa dell’attività e alla richiamata degli stagionali, così come da impegni presi dall’azienda”.

Questa sera, intanto, è prevista per le ore 21.00 l’assemblea pubblica al Cerro promossa dall’amministrazione comunale per discutere della vicenda.