Cinema. I film in sala al Concordia fino al 26 febbraio

Cinema. I film in sala al Concordia fino al 26 febbraio

Tutta la programmazione della sala marscianese da venerdì 21 a mercoledì 26 febbraio

Sono passati 12 giorni esatti da quella notte nella quale un cinquantenne sudcoreano ha fatto di Los Angeles vera e propria terra di conquista: Oscar al miglior film, Oscar al miglior film internazionale, Oscar alla miglior regia, Oscar alla miglior sceneggiatura originale.

Stiamo parlando del film “PARASITE” che torna di nuovo a Marsciano, grazie al Cinema Teatro Concordia. Ma la programmazione che va da venerdì 21 Febbraio a mercoledì 26 Febbraio è variopinta, rimanendo in tema carnevalesco, e non resta che scoprire cosa ci offrirà la sala marscianese (per tutte le info consultare il sito: www.cineconcordia.it):

PARASITE

Da venerdì 21 (VOST-Lingua originale con sottotitoli in italiano) ore 18:30/21:30. Sabato 22 e domenica 23 ore 18:30, lunedì 24 ore 21:30.

Il poker di Oscar conquistato da Bong Joon-ho nella serata del 9 Febbraio ha decretato una vittoria schiacciante, sicuramente meritata, che magari traccia una linea di non ritorno. Un film autoriale, oltretutto straniero, che stralcia tutte le pretendenti (in primis il film che tutti i bookmakers davano per favorito, ovvero 1917) delle quattro statuette più importanti e che merita di essere visto e rivisto. Oltretutto la grande occasione che fornisce il Cinema Concordia di poterlo vedere in lingua originale sottotitolato è di quelle succulente. Sicuramente un modo interessante e molto più “vero” di vedere un film di tale valore… Quindi non fatevelo scappare!

Il film è un dramma che racconta la storia della famiglia Kim, formata dal padre Ki-taek (Kang-ho Song), un uomo privo di stimoli, una madre, Chung-sook (Hye-jin Jang), senza alcuna ambizione e due figli, la 25enne Ki-jung (So-dam Park) e il minore, Ki-woo (Woo-sik Choi). Vivono in uno squallido appartamento, sito nel seminterrato di un palazzo, e sono molto legati tra loro, ma senza un soldo in tasca né un lavoro né una speranza per un futuro roseo. A Ki-woo viene la perversa idea di falsificare il suo diploma e la sua identità per reinventarsi come tutor e impartire lezioni a Yeon-kyuo (Yeo-jeong Jo), la figlia adolescente dei Park. Quest’ultimi sono una ricca famiglia, che, al contrario dei Kim, vivono in una grande villa, grazie ai guadagni del patriarca, dirigente di un’azienda informatica.

Ki-woo insegna principalmente inglese alla ragazza a un ottimo prezzo, cosa che genera entusiasmo e speranza nella suoi parenti. Il ragazzo, notando come alla figlia minore dei Park piaccia disegnare, ha la subdola idea di inventare che sua sorella Ki-jung è un’insegnante d’arte, permettendo anche a lei di infiltrarsi nella loro vita. Le due famiglie non sanno, però, che questo incontro è solo l’inizio di una storia strana, che porterà i Kim a introdursi sempre più nella routine dei Park, come un parassita fa con un organismo estraneo.

GLI ANNI PIU’ BELLI

Venerdì 21 ore 16:15. Sabato e domenica ore 21:30, lunedì ore 18:30.

Prosegue la programmazione del film di Gabriele Muccino che ad ogni spettacolo guadagna sempre più apprezzamenti.

Piace e convince sempre di più il pubblico il film del regista romano che racconta la storia di quattro amici, interpretati da Pierfrancesco Favino, Micaela Ramazzotti, Kim Rossi Stuart e Claudio Santamaria, nell’arco di 40 anni, dagli anni ottanta a oggi.

Le musiche sono curate da Nicola Piovani. Della colonna sonora fa parte il brano inedito Gli anni più belli di Claudio Baglioni che dà il titolo al film.

THE CELLIST – DANCES AT A GATHERING (THE ROYAL OPERA)

Solo martedì 25 Febbraio ore 20:15.

La prima mondiale di The Cellist di Cathy Marston, in coppia con l’acclamato Dances at a Gathering del coreografo Jerome Robbins, sarà trasmesso al cinema in diretta al cinema da Londra martedì.

The Cellist è ispirato alla vita e alla carriera della violoncellista Jacqueline du Pré e segna il debutto sul palco principale della coreografa Cathy Marston per The Royal Ballet. Il balletto sarà interpretato da stelle del Royal Ballet come Lauren Cuthbertson e Matthew Ball e il solista Calvin Richardson. Questo nuovo balletto è abbinato a Dances at Gathering, del cinque volte vincitore del Tony Award e celebre coreografo di Broadway Jerome Robbins. Questo favoloso balletto fa ora un gradito ritorno al Royal Ballet dopo una lunga assenza dal suo repertorio. Dances at Gathering dimostra l’eleganza e la grazia di cinque coppie che ballano all’unisono sull’incantevole musica di Chopin.

PERMETTE? ALBERTO SORDI

Mercoledì 26 ore 18:30 e 21:30.

Nel centenario della nascita del grandissimo Alberto Sordi, il regista Luca Manfredi narra dei venti anni della vita dell’attore, dal 1937 al 1957, dagli esordi alla celebrità, ripercorrendo le amicizie, gli amori e la sua carriera.

Da giovanissimo Alberto Sordi, interpretato da Edoardo Pesce, viene espulso dall’Accademia di Recitazione dei Filodrammatici a Milano per la sua incorreggibile parlata romana. Ma Alberto non si arrende e, tornato a Roma, con la sua ricerca della qualità attoriale e con impegno tenace, riesce a diventare l’inconfondibile voce di Oliver Hardy, si fa notare sui palcoscenici del Varietà e alla radio con il personaggio di Mario Pio. In quegli anni stringe una grande amicizia con il giovane Federico Fellini, che da lì a poco lo avrebbe diretto ne Lo Sceicco Bianco e I Vitelloni (sua la pernacchia più celebre del cinema italiano!), si innamora dell’attrice e doppiatrice Andreina Pagnani e raggiunge il trionfo con Nando Moriconi, l’Americano a Roma!

Un film che mostra i vent’anni che hanno portato un giovane aspirante attore a diventare un’icona, l’Albertone nazionale con quell’accento romano che lo contraddistingueva.