Spara alla sorella: arrestato con accusa di tentato omicidio

Spara alla sorella: arrestato con accusa di tentato omicidio

Il fatto è avvenuto a San Valentino. A sparare è stato il fratello della ragazza

Gravissimo fatto di sangue avvenuto alle porte di Marsciano dove un uomo ha sparato alla sorella in pieno volto. Lei, in condizioni gravissime, è ricoverata in prognosi riservata all’Ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia e dovrebbe essere sottoposta ad un delicato intervento chirurgico.

A quanto si apprende la ragazza, trentaduenne, sarebbe stata colpita nella serata di ieri, giovedì 16 gennaio, da uno o più colpi di fucile sparati dal fratello, di poco più grande. La ragazza ferita al volto e al torace in modo grave – lo riferisce l’azienda ospedaliera perugina – sarebbe stata trasportata al nosocomio dal fidanzato, anche lui ferito alle gambe ed ora ricoverato in ortopedia nella stessa struttura.

Ancora da chiarire le cause che hanno scatenato la follia del fratello, ma sul caso stanno indagando i carabinieri della Compagnia di Todi che nella notte hanno fermato l’uomo.

Il fatto sarebbe avvenuto all’interno della proprietà dove vive la ragazza, alle porte della frazione di San Valentino della Collina, ma altre fonti parlano di spari partiti mentre i ragazzi si trovavano in auto.

Eventuali aggiornamenti su questa pagina.

AGGIORNAMENTO
Il trentanovenne che ha sparato alla sorella, ferendola gravemente al volto e al torace, è stato arrestato ieri sera poco dopo l’accaduto: l’uomo ha fatto fuoco con un fucile regolarmente detenuto. I carabinieri sono stati avvertiti immediatamente dal fidanzato della trentaduenne, ferito anche lui alle gambe. Al momento l’arrestato si avvale della facoltà di non rispondere e risulta indagato con l’accusa di tentato omicidio.