Coronavirus e turismo. Proposta regionale per esenzione Imu

Coronavirus e turismo. Proposta regionale per esenzione Imu

C’è l’intesa in Regione per richiedere un provvedimento speciale e deciso al Governo.

La Seconda commissione dell’Assemblea legislativa dell’Umbria ha approvato all’unanimità la proposta di “richiesta al Governo dell’esenzione dal pagamento dell’Imu per le strutture ricettive turistiche, nonché l’istituzione di un fondo destinato ai Comuni per compensare il conseguente minor gettito”. La risoluzione, sottoscritta dai consiglieri del “Carroccio” Mancini, Rondini, Peppucci, Pastorelli e Carissimi si inserisce nel solco delle soluzioni ipotizzate per far fronte, soprattutto a livello economico, all’emergenza sanitaria relativa al Coronavirus.

Emergenza che senza dubbio avrà – e già sta avendo – ripercussioni negative nel settore turistico, a maggior ragione ora che casi di contagio, seppure sporadici (sono 8 al momento), stanno comparendo sul territorio regionale. L’atto di indirizzo, presentato questa mattina dal presidente della “Commissione Attività economiche e governo del territorio” valuta comunque “positivamente i provvedimenti con cui la Giunta ha stanziato 31 milioni a sostegno del sistema produttivo regionale”.

E’ chiaro però che i tanti, tantissimi lavoratori impegnati nel terziario aspettano ora passi ulteriori, che possano andare ben oltre questo primo provvedimento.