Crollo “Rodari”. Pilati: Amministrazione colta nel vivo

Crollo “Rodari”. Pilati: Amministrazione colta nel vivo

“Sogno o son desto!?”. Con queste parole si apre il comunicato che il Consigliere Pilati ha scritto pochi giorni fa per controbattere alle giustificazioni che l’Amministrazione Comunale ha avanzato riguardo alla vicenda del crollo alla Scuola d’Infanzia “G. Rodari”. In poche parole Pilati, che aveva sollevato il problema rendendo noto quanto accaduto, non prende minimamente in considerazione la ricostruzione che il Comune ha fatto della vicenda, minimizzando sia il crollo che i pericoli corsi da insegnanti e alunni. Anzi: “la reazione dell’Amministrazione dimostra con tutta evidenza che è stata colta nel vivo”. Questo il Pilati-pensiero.

Di seguito il testo completo del comunicato.

Quando mi hanno segnalato il comunicato del Comune di Marsciano in relazione alla mia interpellanza non ci volevo credere.
Invece di scusarsi per l’accaduto l’Amministrazione ha minimizzato il problema occorso (la caduta di alcune parti del controsoffitto di un edificio scolastico) dicendo in pratica che è un non problema. Per noi invece non è normale che si verifichino infiltrazioni di acqua (peraltro cosa già nota da tempo, stando a quanto riferito si erano verificati episodi analoghi in passato); per quanto il materiale possa essere leggero, non è normale che a seguito di semplici piogge i pannelli si infradicino e cadano. Questo il contenuto del mio atto, sollecitato dalla necessità di mettere un punto, oggi e per sempre, sul verificarsi di questi fatti spiacevoli.
Non deve passare come normalità una situazione del genere. Peraltro c’è da sottolineare che se è vero che gli operai sono intervenuti abbastanza velocemente dopo il distacco, è altrettanto vero – sempre stando a quanto riferitomi – che la chiazza di umidità in corso di progressivo allargamento era già stata segnalata, ma l’Amministrazione non è intervenuta fino alla caduta di alcune parti di copertura. Proprio per questo suggerisco sempre di lasciare traccia scritta delle segnalazioni ed invito i cittadini a protocollare sempre le proprie richieste proprio per eventualità mai auspicate come questa.
La reazione scomposta dell’Amministrazione dimostra con tutta evidenza che è stata colta nel vivo. Con questo suo modo di fare manca di rispetto non solo alla mia persona, in qualità di Consigliere Comunale (circostanza di cui non mi cruccio minimamente), quanto piuttosto alle persone che quella scuola la vivono, a quei genitori che le mattine ci portano i propri figli: a loro dovrebbero andare scuse e spiegazioni.
Purtroppo non è normale nemmeno avere una Amministrazione come quella che abbiamo noi, una Amministrazione che non sa vedere oltre le carte sulla propria scrivania, che dimostra tutta la sua inadeguatezza in ogni opera che realizza (marciapiedi, fondo stradale, parcheggio sopraelevato, piazza, fontane, impianti di fognatura); dove mette le mani l’Amministrazione il cantiere rimane perennemente aperto per i continui interventi che si rendono necessari successivamente.
È per questo che votiamo contro ogni atto di bilancio, perché non ci fidiamo di come gestite le nostre risorse: i fatti sono sotto gli occhi di tutti.
Imparate a fare le cose per bene, prima di lamentarvi per le critiche ricevute!

COMMENTS

DISQUS: 0