Dialogo con l’Islam, si è svolto il primo appuntamento marscianese

Dialogo con l’Islam, si è svolto il primo appuntamento marscianese

Domenica 26 giugno l’associazione culturale islamica medio Tevere ha organizzato presso i propri locali l’incontro “invito al dialogo per un’integrazione migliore”. Hanno partecipato il Presidente dell’Associazione Khalid Chakri; Gianfranco Chiacchieroni Consigliere Regionale, il Sindaco di Marsciano Alfio Todini, Marsilio Marinelli Sindaco del Comune di San Venanzo ; Torello Fiaschini Luogotenente della locale Stazione dei Carabinieri, Don Giuseppe Fiorini Granieri Sacerdote della Chiesa di Ammeto, Nour Eddine Lahlou docente di Diritto Islamico Università El Jadida, Carlo Cerati Oratorio di San Francesco; ha moderato l’incontro Salah Ez Zahar (Sputnik) segretario del circolo marscianese di Rifondazione Comunista. 

Con questo primo appuntamento il Presidente Kalid Chakri ha voluto sottolineare l’importanza di un dialogo stabile con le Istituzioni della Comunità locale e come momento di interscambio di conoscenze sociali con la cittadinanza; inoltre Khalid Chakri ha parlato del disagio vissuto dalle nuove generazioni e dal senso di frustrazione avvertito dai giovani islamici: “ogni volta che accade un atto terroristico i nostri figli provano vergogna e il confronto con i loro coetanei diventa difficile, anche se c’è la solidarietà di tutti spesso questa non è sufficiente e allora – continua Khalid – avvertiamo la necessità di un dialogo migliore con la città, con gli Istituti Scolastici e le Istituzioni tutte”.

I Sindaci dal canto loro hanno portato il loro messaggio laico evidenziando i diritti universali della persona e l’impegno concreto delle amministrazioni locali verso ogni residente di origine straniera richiamando più volte con orgoglio il fatto che l’Italia Repubblicana non ha mai elevato muri piuttosto ha prodotto modelli di accoglienza mirati al benessere dell’individuo di qualsiasi provenienza e fede religiosa.

Gianfranco Chiacchieroni nel suo intervento ha parlato degli scambi commerciali tra le aziende marscianesi e il Marocco e di quanto sia stata significativa in tempi ben lontani dagli attuali, l’opera delle parrocchie locali e lo stesso Comune per l’accoglienza delle prime famiglie provenienti dal nord Africa fornendo concretizzando così spontaneamente i primi veri modelli di integrazione funzionale ai bisogni del migrante. 

Ha concluso l’incontro il Prof. Nour Eddine con una comparazione tra i testi islamici e i testi cristiani; prima del congedo in occasione del Ramadan è stata offerta ai presenti una conviviale multietnica di grande qualità e nel rispetto delle regole del Ramadan.