Edilizia scolastica: in partenza importanti interventi nel comune

Edilizia scolastica: in partenza importanti interventi nel comune

Non solo Puc2 per Marsciano nel mese di Settembre. Il prossimo si preannuncia, come scrive una nota dell’Amministrazione marscianese, un mese caldo sul fronte dei lavori pubblici. Importanti interventi su complessi scolastici del territorio sono infatti in programma per i prossimi mesi e ad essere interessate saranno, inizialmente, le frazioni di Spina e Compignano: nel frattempo si è già al lavoro nel complesso scolastico elementare del capoluogo. Se in questo ultimo caso i lavori di miglioramento sismico, per un importo di 108mila euro, sono praticamente in via di completamento, sono prossimi alla partenza gli interventi nelle altre due realtà scolastiche del territorio: per Spina si tratta di adeguamenti sismici dell’asilo nido (costo previsto di 350.000 euro), per Compignano si interverrà, sempre per la stessa tipologia di lavori, sulla scuola materna (costo di 250.000 euro).

“È sotto gli occhi di tutti come in questi anni l’Amministrazione si sia battuta con forza e abbia lavorato con impegno sul fronte degli investimenti scolastici per garantire, innanzitutto, la presenza di plessi sicuri e funzionali al ruolo educativo della scuola. Dopo i circa 2milioni e 300mila euro investiti nella precedente consiliatura per lavori di adeguamento sismico e ristrutturazione dei plessi, oggi continuiamo su questa stessa strada con questi interventi che ammontano ad oltre un milione e 200mila euro, frutto di un grande sforzo per il reperimento delle risorse e per la progettazione. L’obiettivo da raggiungere è infatti strategico e riguarda, oltre al tema della sicurezza, anche quello della competitività del nostro sistema scolastico in fatto di adeguatezza formativa e qualità dell’insegnamento. Aspetti, questi, che l’Amministrazione continua a sostenere anche mantenendo inalterato il proprio impegno, attraverso risorse del bilancio comunale, sul fronte dei servizi scolastici e del sostegno all’insegnamento”: queste le parole dell’Assessore alle Politiche scolastiche Luigi Anniboletti, riportate nella nota del Comune.

I lavori in ambito di edilizia scolastica, però, non si fermano qui e, nell’inverno che verrà, partiranno altri importanti progetti e in particolar modo si lavorerà per migliorare l’efficientamento energetico alla scuola materna di Papiano, mentre a Schiavo si interverrà per l’adeguamento sismico del polo scolastico: per questo secondo caso si tratta di lavori riguardanti il 2° e il 3° stralcio del progetto complessivo. A Papiano l’investimento sarà di 207.000 euro, nella frazione di Schiavo la somma raggiungerà i 350.000 euro.

Ad avvalorare le parole del’Assessore Anniboletti circa l’impegno dell’Amministrazione, vecchia e nuova, in fatto di attenzione a livello di sicurezza scolastica, il comunicato ricorda altresì gli interventi di manutenzione ordinaria, quelli cioè che magari passano in sordina: tra questi i più rilevanti sono stati la sistemazione della linea fognaria dei bagni nella scuola di Ammeto e l’ampliamento della sala mensa presso la scuola d’infanzia di Schiavo. Conclude quindi soddisfatto Anniboletti: “In questa strana estate, dove si sono sentite molte chiacchiere spesso anche sterili, l’Amministrazione ha lavorato, ha portato avanti gli impegni presi e si appresta a completare l’asset strategico delle scuole rispondendo con i fatti alle parole”.