Esplosione vetreria. Ancora grave il 21enne, ottimismo per il secondo ferito

Esplosione vetreria. Ancora grave il 21enne, ottimismo per il secondo ferito

“Condizioni ancora molto gravi”: così definisce la situazione il dottore che ha prestato le prime cure al 21enne rimasto coinvolto nell’esplosione alla vetreria di Piegaro dello scorso 13 luglio . Antonio Galzerano, della Rianimazione di Perugia, rende noto che lo sfortunato ragazzo, ricoverato al centro grandi ustionati di Cesena è stato sottoposto a tracheotomia “ per la prosecuzione delle cure, dopo l’aggravamento della situazione sotto l’aspetto respiratorio”

Nell’incendio alla vetreria due erano stati i feriti, entrambi di Marsciano, ma mentre il più giovane sta ancora combattendo per la vita, le condizioni del 50enne curato al S.Eugenio di Roma destano maggiore ottimismo, pur restando riservata la prognosi. La nota dell’Azienda Ospedaliera di Perugia, infatti, parla di medicazioni sulle aree corporee danneggiate dal fuoco con rimozione dei tessuti necrotici ed eventuali innesti di cute.