Fondi extra per l’edilizia scolastica: ecco come verranno spesi i 436.000€

Fondi extra per l’edilizia scolastica: ecco come verranno spesi i 436.000€

La notizia di qualche giorno fa è stata, almeno stavolta, una piacevole “sorpresa”. Quasi mezzo milione di euro in arrivo a Marsciano per interventi alle scuole , facenti parte di un cospicuo pacchetto di oltre 3 milioni e mezzo destinati all’Umbria. Per la precisione ammontano a 436mila euro le risorse extra che il Comune, sulla base del Bilancio di Previsione dello Stato per l’anno 2017 (Legge n. 232 del 2016 e successivi Decreti), potrà spendere in deroga ai vincoli di bilancio destinandole all’edilizia scolastica.

La somma verrà investita per interventi a due scuole del territorio comunale, la prima a Papiano e la seconda a Schiavo. Il grosso delle risorse, ben 359.000 euro, andranno a coprire la spesa per i lavori di miglioramento sismico della scuola dell’Infanzia della frazione, intervento che dovrebbe avere luogo nella prossima estate. I restanti 77.000 euro saranno invece utilizzati per la realizzazione di una nuova aula scolastica a servizio della scuola dell’Infanzia nel quartiere del capoluogo: qui i lavori dovrebbero partire già entro il mese di aprile.

“Esprimiamo grande soddisfazione – dichiarano gli Assessori Luigi Anniboletti e Gionata Moscoloni – per un risultato che garantirà la realizzazione di due opere che erano degli impegni presi con le comunità interessate. Grazie al recente Decreto del Ministero dell’Economia viene data ai Comuni la possibilità di spendere risorse proprie in deroga ai vincoli di bilancio, liberando così la possibilità di fare investimenti, per cifre anche importanti, sui nostri edifici scolastici. L’ampliamento di Schiavo è un’opera sentita e necessaria, mentre con il miglioramento sismico dell’infanzia di Papiano ci avviamo praticamente a chiudere quelle situazioni dove, pur in presenza di strutture in buono stato, la parte antisismica era rimasta purtroppo indietro”.