Furti e truffe: operazioni dei Carabinieri tra Marsciano e Monte Castello

Furti e truffe: operazioni dei Carabinieri tra Marsciano e Monte Castello

    Nel comprensorio marscianese continuano le operazioni dei Carabinieri per combattere tutta una serie di operazioni criminali portate avanti a discapito dei commercianti della zona. Stavolta sono stati i Carabinieri di Monte Castello di Vibio ad avere la meglio su una donna ecuadoregna, residente proprio a Marsciano, la quale aveva aveva rubato alcuni generi alimentari da un esercizio commerciale del paese. La donna, della quale non è stata resa nota né l’età, né eventuali precedenti penali, è stata fermata e denunciata.

    C’è stato lavoro anche per i carabinieri di Marsciano che hanno denunciato due residenti di Terni, un uomo e una donna, resisi responsabili del medesimo reato. I due hanno sottratto del cibo da un supermercato marscianese, ma non è dato sapere dove sia avvenuto il furto.

    Le operazioni dei carabinieri di Monte Castello di Vibio poi sono continuate nel piccolo borgo che domina la Media Valle del Tevere. Ad attirare l’attenzione delle forze dell’ordine è stato un cittadino romeno, residente nella provincia di Rieti, resosi responsabile di alcune truffe ai danni di alcuni commercianti: l’uomo, con alcuni raggiri studiati molto bene traeva in inganno i titolari di alcune attività commerciali, facendosi consegnare, a titolo di resto, somme maggiori rispetto a quelle dovute. L’uomo è stato identificato e denunciato e per lui è scattata la proposta di applicazione della misura di prevenzione dei divieto di ritorno nei comuni di Monte Castello di Vibio e Fratta Todina.