Gioco e formazione nella Fattoria Sociale della Media Valle del Tevere

Gioco e formazione nella Fattoria Sociale della Media Valle del Tevere

Sono in corso le attività del progetto Fattoria sociale, promosso dalla Zona sociale n. 4 della Media Valle del Tevere. Il progetto, rivolto a giovani con disabilità, consiste nell’attivazione di laboratori di agricoltura sociale dove dare massima importanza agli aspetti socio-riabilitativi, che verranno messi in atto sia durante il percorso formativo sia in attività specifiche da attivare in varie forme, anche attraverso accordi di collaborazione con istituti scolastici o il Distretto socio-sanitario.

A sviluppare queste attività, in una modalità di co-progettazione con la Zona sociale, è l’Associazione “Insieme per volare onlus” di Todi, selezionata a seguito di avviso pubblico.

La Fattoria sociale è organizzata in continuità con una esperienza sperimentale che la Zona sociale ha già sostenuto nei due anni appena trascorsi. Il progetto avrà durata annuale e prevede un impegno economico di 4mila euro. Tra le attività e i percorsi formativi che saranno attivati nel corso dell’anno ci sono, in particolare, laboratori e coltivazioni di orti presso l’Istituto Tecnico Agrario “Augusto Ciuffelli” di Todi.

“Iniziative come questa – spiega Valentina Bonomi, Assessore alle politiche sociali del Comune di Marsciano, capofila della Zona sociale n. 4 – confermano l’attenzione verso le politiche di inclusione rivolte alla disabilità promosse dalla Zona e la bontà di una modalità di sviluppo dei progetti che si basa sulla co-progettazione, coinvolgendo realtà, enti e associazioni del territorio che vengono messi in rete per promuovere una programmazione e una governance sociale partecipata. Tutti i Comuni della Zona stanno dimostrando, anche con l’impiego di risorse proprie da aggiungere ai fondi provenienti da Regione e Stato, una grande attenzione verso la gestione associata delle politiche sociali. Questo permette alla Zona non solo di garantire i servizi essenziali di assistenza ma di sviluppare tanti interventi e progetti che spaziano in diversi ambiti, dalla disabilità al sostegno alla povertà e che, come nel caso della Fattoria sociale, rappresentano un importante aiuto ai soggetti coinvolti e alle loro famiglie”.