Giro di vite per i possessori di cani che non rispettano le regole

Giro di vite per i possessori di cani che non rispettano le regole

Da lunedì 28 novembre inizieranno dei controlli della Polizia Municipale su tutto il territorio comunale: l’obiettivo è quello di verificare il rispetto delle norme di salute, custodia e tutela dei cani. L’iniziativa, portata avanti in accordo con il servizio veterinario della Usl Umbria1, è stata pensata soprattutto per combattere gli odiosi fenomeni di maltrattamento e abbandono: verranno infatti verificate le condizioni di ricovero sia in aree private, che in strutture più grandi e dovrà essere accertata la presenza di microchip nell’animale.

Sotto la lente della polizia potrebbero cadere soprattutto i box dedicati al riparo dei cani da caccia: sono proprio le razze in possesso dei cacciatori, infatti, a risultare maggiormente colpite dall’abbandono. Questo, almeno, è quanto emerge osservando la preponderanza di queste razze all’interno dei canili. Non saranno però solo i ricoveri ad essere interessati dai controlli: la polizia dovrà, infatti, controllare il rispetto delle norme da parte di chi quotidianamente accompagna i propri amici a quattro zampe in luoghi pubblici. Va ricordato che oltre ad usare l’adeguato guinzaglio e l’eventuale museruola sull’animale, i proprietari devono anche essere muniti di un idoneo corredo per la raccolta degli escrementi.

La Polizia municipale ricorda inoltre che il Comune di Marsciano ha in atto una convenzione con il canile di Perugia, curato dalla Asl per la parte sanitaria e gestito dall’Enpa (Ente nazionale protezione animali), in località Collestrada, sulla strada che porta a Brufa (tel. 075.393166), che può essere contattato per l’adozione di un cane. Inoltre i cittadini, in caso di individuazione di cani randagi sono invitati a farne segnalazione o al servizio della Usl, operativo 24h su 24, al numero 075.81391, oppure direttamente alla Polizia municipale (075.8747255) o alle altre forze dell’ordine.