Gli appuntamenti con il Carnevale marscianese

Gli appuntamenti con il Carnevale marscianese

Domenica 23 febbraio la tradizionale sfilata in maschera per il centro cittadino e martedì 25 febbraio il rogo di Sansimino

Il territorio di Marsciano, come ogni anno, si prepara a festeggiare la fine del periodo di Carnevale con diversi eventi organizzati dalle associazioni in collaborazione con il Comune di Marsciano e con il sostegno anche di imprese locali.

Il primo appuntamento nel capoluogo, organizzato dalla Pro-loco di Marsciano, è per domenica 23 febbraio quando le vie del centro cittadino saranno il teatro della sfilata delle maschere. A partire dalle ore 14.30 il raduno in piazza Karl Marx e quindi la partenza del corteo con la partecipazione di numerosi gruppi mascherati a tema e musicisti, anch’essi in maschera, che con le loro performance intratterranno grandi e piccoli. Un’occasione per passare un pomeriggio divertente con musica, balli, giochi e le giostre presenti in piazza della Vittoria. Tra le cose buone che offre il Carnevale marscianese c’è sicuramente la possibilità di degustare le cialde e altri dolci tipici della tradizione locale.

Tra le iniziative in programma sul resto del territorio c’è la festa di Carnevale, con animazioni e spettacolo per bambini, organizzata dall’associazione Amici del Castello, di Castello delle Forme, che si svolgerà sabato 22 febbraio a partire dalle ore 17.00 presso la pro-loco di San Valentino della Collina. Festa di Carnevale anche a Spina, domenica 23 febbraio, organizzata dall’associazione Polisportiva in collaborazione con la Filarmonica Giuseppe Verdi. Alle 15.30 inizia la sfilata in maschera con partenza dall’Asilo nido Lilliput, poi la festa prosegue dalle 16.30 presso il Kiko 78.

La chiusura degli eventi carnevaleschi è Martedì Grasso, 25 febbraio, con l’antica tradizione del rogo di Sansimino, realizzato dalla Pro-loco di Marsciano in collaborazione con l’Osma. Un corteo di incappucciati partirà dal centro storico percorrendo alcune delle principali vie cittadine fino a piazza Karl Marx dove il fantoccio di Sansimino sarà bruciato, dopo aver subito un pubblico processo che si svolgerà in largo Goldoni, davanti il teatro Concordia. Il fantoccio, che ogni anno assume una particolare identità simbolica, rappresenta le cose negative dell’anno appena trascorso che si vogliono esorcizzare attraverso il rito purificatorio del fuoco. La manifestazione inizierà intorno alle ore 18.00 per concludersi circa un’ora dopo.