Il grande ciclismo ripassa a Marsciano

Il grande ciclismo ripassa a Marsciano

Percorso inedito e grande sorpresa per gli appassionati di ciclismo; è stato presentata la 53esima edizione della Tirreno Adriatico, la corsa a tappe della primavera, quella che di fatto dà il via alla stagione ciclistica italiana; la terza tappa, che si svolgerà venerdì 9 marzo, passerà nel territorio marscianese.

E’ un grande ritorno, dopo qualche anno di assenza, che darà la possibilità ai tanti amanti delle due ruote di vedere i grandi campioni sfrecciare nelle strade marscianesi; nel 2007 la Tirreno Adriatico fece tappa proprio a Marsciano, con arrivo e partenza della seconda e terza tappa; a vincere sul traguardo marscianese la tappa con partenza da Civitavecchia fu il russo Aleksandr Arekeev che poi concluse al terzo posto nella classifica generale.

Nel 2011 la gara passò per Spina e Cerqueto con il finale di tappa a Perugia dopo il suggestivo passaggio dentro al centro storico del capoluogo; l’anno successivo la Tirreno Adriatico è ripassata fra Spina e Cerqueto per poi passare a Marsciano ed arrivare fino a Terni; da quell’anno, a quanto ci risulta, non ci sono stati altri passaggi della grande gara ciclistica nel territorio marscianese.

Una “Corsa dei Due Mari” che si snoderà lungo un percorso di quasi 1000 km, spalmati in 7 tappe, due delle quali saranno brevi cronometro (una a squadre e una individuale). Proprio la terza tappa, Follonica-Trevi, sarà quella che presenterà il percorso più lungo, con ben 234 km da affrontare a tutta. Percorso nervoso, con notevole altimetria totale (quasi 2700 m), che potrebbe vedere imporsi uno dei grandi finisseur del gruppo. Molto interessante il passaggio a Cibottola, penultimo GPM di giornata, con la corsa che entrerà in territorio marscianese lungo la discesa per Spina: ripercorrendo il tratto già affrontato nelle precedenti edizioni, il plotone arriverà a Marsciano, da dove si dirigerà verso Collepepe, Gualdo e Montefalco, fino ad arrivare sui “muri” di Trevi.

C’è grande attesa per quella che è una delle corse a tappe di maggiore prestigio nel panorama primaverile del World Tour. Infatti sono già molti i nomi di rilievo nella lista dei “papabili” partenti: l’olimpionico Van Avermaet e il tre volte iridato Sagan – due dei favoriti per il successo a Trevi -, un esperto di classiche come Jasper Stuyven, Geraint Thomas, corridore davvero completo, Tom Dumoulin, ultimo vincitore del Giro d’Italia, lo scattante Romain Bardet ed il campione italiano Fabio Aru. Resta da veder quali altri scalatori, ma soprattutto grandi velocisti e passisti accetteranno la sfida della “Due Mari”, in previsione della Milano-Sanremo.

Sabato 10 marzo la corsa lascerà l’Umbria partendo da Foligno e, dopo aver attraversato la piana di Colfiorito, si butterà tra i saliscendi delle Marche.

COMMENTS

DISQUS: 0