Il derby marscianese vinto dalle tifoserie

Il derby marscianese vinto dalle tifoserie

E’ stato lo stadio Comunale “Pambianco” ad ospitare la stracittadina fra Via Larga ed Ammeto. Sul campo sanvenanzese dove i biancorossi sono di casa, finisce 1-1.

Sugli spalti, la vittoria è netta: i tanti tifosi arrivati dalla vicina Marsciano per assistere alla gara che moralmente, vale una stagione. Colorati, calorosi nonostante il freddo pungente, corretti. Senza lesinare sfottò.

Vincono le tifoserie insomma: giallo-blu quella ammetana, storica biancorossa quella di Via Larga. Due gol per tempo: al rocambolesco vantaggio dei padroni di casa con Parsi rispondono gli avversari, con il generoso rigore concesso da Pannacci di Perugia all’Ammeto, nel secondo parziale. E’ Giulio Rossi che s’incarica del tiro dagli undici metri e da cecchino, non sbaglia (1-1) facendo esplodere i suoi tifosi e vicini di quartiere. Sì, perché in campo le rispettive maglie sono indossate quasi completamente da ragazzi che vivono proprio nei due quartieri marscianesi.

Una vera festa in questa domenica uggiosa e pungente che al Comunale di San Venanzo, regala un colpo d’occhio affascinante. Non solo tifosi ma anche curiosi e amanti del calcio che non vogliono mancare questa partita dal sapore speciale perché più che godersi gesti tecnici, nei derby ci si gode l’atmosfera. Bellissima. Colorata. Fatta di cori spinosi che si esauriscono al bar, abbracciati ad offrirsi un cicchetto riscaldante.

In campo, i ventidue devono scontrarsi anche con le condizioni metereologiche e del terreno di gioco. La gara scorre e anche in panchina è derby: a guidare infatti le compagini due amici, due colleghi, storici Andrea e Gabriele (Lepri e Brustenga, n.d.r) bagnini estivi delle piscine della zona. A livello sportivo per il Via Larga è un bel punto conquistato, l’Ammeto forse sperava di risalire la classifica e allontanarsi dalla zona play out. Ed il significato di questa partita è tutto nello stoico portiere ospite Valerio Mattelli, rimasto in campo nonostante una brutta botta al piede rimediata in occasione del primo gol degli avversari. E protagonista di parate importanti. Perché “un derby non si gioca. Si vince”. O almeno ci si prova, fino in fondo.

ASD VIA LARGA MARSCIANO: Mezzasoma, Tassi, Boncini, Soldani, Bartolini, Vingaretti, Iori D., Calistroni, Parsi, Biscarini A., Buratta, Galletti, Fossi, Biscarini F., Ruspolini, Iori F., Corradi, Cassiani, Gernini. All. Lepri.

A.S. AMMETO: Mattelli, Botnaru, Paolucci, Zucconi, Pierassa, Ragni, Boutiznar, Mastrini, Tintillini, Rossi, Tordo, Passagrilli, Cialfi, Buratti, Mastrini, Nardoni, Inghilesi, Baiocco, Galluppi, Montagnoli. All. Brustenga.

COMMENTS

DISQUS: 0