Il Pd marscianese diventa bocciano; 5 anni fa aveva il 20%.

Il Pd marscianese diventa bocciano; 5 anni fa aveva il 20%.

Domenica 16 dicembre si sono svolte le primarie del Partito Democratico per eleggere il segretario regionale; due i candidati: Gianpiero Bocci e Walter Verini.
A livello regionale ha trionfato l’ex margherita Gianpiero Bocci, già sottosegretario di Stato al Ministero dell’Interno negli ultimi 5 anni.

C’era attesa anche per sapere il numero dei votanti che sono stati quasi 20.000, un dato considerato accettabile in questa fase complicata del Partito Democratico; 19.455 il dato corretto.

Anche a Marsciano ha trionfato Gianpiero Bocci con il 74% dei consensi totalizzando 326 preferenze contro le 108 di Verini. i votanti, nei 5 seggi allestiti nel territorio marscianese, sono stati 439; il doppio rispetto ai votanti di 5 anni fa, nelle quali venne eletto Leonelli in modo quasi plebiscitario.

Ecco i dati: nel seggio del capoluogo hanno votato in 232: 165 voti per Bocci, 63 per Verini e 4 fra nulli e bianche; a Cerqueto invece  37 votanti di cui 32 per Bocci e 5 per Verini; a Spina 37 votanti di cui 23 per Bocci, 13 per Verini ed 1 bianco; a Papiano 56 voti di cui 51 per Bocci e 5 per Verini; a San Biagio della Valle 45 preferenze a Bocci e 32 a Verini con 77 votanti.

 

COMMENTS

DISQUS: 0