Il pronostico di Andreabbì: Avellino vs Perugia

Il pronostico di Andreabbì: Avellino vs Perugia

Per il pronostico di questa settimana le parole dell’Oracolo sono state quanto mai difficili da interpretare. Sarà che l’Avellino non è sicuramente un avversario facile da affrontare, o sarà che l’Oracolo era particolarmente indisposto, fatto sta che, stavolta, non mi assumo assolutamente la responsabilità di quanto racconterò. Partiamo comunque come sempre dalle situazioni da cui provengono le due squadre.

L’Avellino occupa la terza posizione in classifica con 49 punti, a parimerito con il Vicenza. Non stanno passando un periodo roseo, infatti sono stati solo 4 i punti conquistati nelle ultime 4 partite. Saranno smaniosi di rifarsi dopo il KO rimediato a Lanciano il turno passato e si presume che lo Stadio Partenio sarà una bolgia. I campani affronteranno la sfida di domani senza gli indisponibili D’Angelo, Filkor, Vergara e Visconti.

Il Perugia, al contrario, viene da un periodo molto positivo. Le ultime 6 giornate hanno permesso di accumulare la bellezza di 13 punti frutto di 4 vittorie, 1 pareggio e 1 sconfitta, e di portare i Grifoni a quota 43 punti, a 3 di distanza dalla zona play-off e a 8 da quella play-out.
Mister Camplone però non se la passa molto bene: infatti sono previste numerose defezioni per lo scontro di domani. A centrocampo, alla squalifica di Fossati si aggiungono le assenze di Taddei e Rizzo, oltre ad Hegazy e Giacomazzi per il reparto arretrato.

Probabili Formazioni:

Avellino (3-5-2): Gomis; Pisacane, Ely, Chiosa; Regoli, Kone, Schiavon, Arini, Zito; Castaldo, Trotta;

Perugia (3-5-2): Koprivec; Goldaniga, Mantovani, Comotto; Faraoni, Nicco, Verre, Fazzi, Crescenzi; Ardemagni, Fabinho;

Le previsioni dell’Oracolo:

15esimo – Gol di Trotta su disattenzione del paccherro arretrato Biancorosso. 1 – 0;
43esimo – Col Perugia tutto in avanti e alla ricerca del pari, gol in contropiede di Castaldo. 2 – 0;
57esimo – Gol di Ardemagni ben imbeccato da un cross di Faraoni 2 – 1;
63esimo – Micidiale uno-due del Grifo che piazza la zampata del pareggio con Crescenzi; 2 – 2;
91esimo – Quando tutti sembravano rassegnarsi ad un buon punto portato via dalla Campania ecco la sventola da 30 metri di Verre. 2 – 3;

Migliori in campo: Fabinho / Verre