Il Pronostico di Andreabbì – Avellino vs Perugia

Il Pronostico di Andreabbì – Avellino vs Perugia

Finalmente torno a scrivere questa sempre più amata rubrica dopo un paio di settimane di pausa riflessiva. 

L’ultimo premonizione, quella della 12esima giornata contro il Lanciano si è rivelata quasi esatta (2‐0 al 0 triplice fischio rispetto al 3‐0 dal Egli pronosticato) ma da quel momento l’Oracolo si è celato dietro un misterioso silenzio, probabilmente un silenzio dovuto alla rabbia per le sensazioni sulla partita che si sarebbe disputata da li a poco, quella giocata (se così si può dire) ad Ascoli.

Ebbene quasi inaspettatamente, dopo quasi 20 giorni, oggi Egli è uscito dal suo mutismo, e mi ha di nuovo chiamato a Lui per rendermi partecipe di quello che accadrà ad Avellino.

Campo ostico lo Stadio Partenio‐Lombardi, fortino dei biancoverdi, che ha visto la squadra di casa perdere solo una volta a inizio stagione contro il Vicenza. Inoltre la squadra campana viene dalla bruciante sconfitta di misura per 3‐2 allo Stadio Adriatico contro il Pescara, e quindi saranno oltremodo smaniosi di rivalsa.

Mister Tesser (si proprio quello che fino all’anno scorso allenava quella brutta squadra di quella brutta città…) dovrà fare a meno per un’ultima volta del bomber Castaldo, dopo una squalifica di 4 mesi per essere stato pagato in nero alla Nocerina. Inoltre non risultano convocati 3 dei 4 centrali della rosa dell’Avellino, cioè Ligi, Rea e Biraschi. Da segnalare infine tra le file biancoverdi la presenza di Roberto Insigne, che oltre ad essere il fratello del più famoso Lorenzo, ha anche militato tra i Grifoni nella stagione 2013‐2014 in Prima Divisione di Lega Pro, realizzando 1 gol in 12 apparizioni.

Dopo l’ottima prova e l’altisonante 4‐0 rifilato al Brescia, si torna in trasferta dove i numeri del Perugia fanno accapponare la pelle. Solo una vittoria fuori dalle mura di casa, anche se di quelle col botto, contro la solita brutta squadra della solita brutta città. Per il resto solo briciole con 2 pareggi in altre 6 trasferte giocate.

Mister Bisoli, inoltre, dovrà fare a meno di Capitan Comotto ancora squalificato, e a sorpresa di Ardemagni e di Rizzo. Per il primo si teme un principio di pubalgia, mentre il secondo non ha smaltito l’affaticamento muscolare rimediato contro il Brescia.

Al di là dell’ultima prestazione la squadra ancora non mostra continuità e alterna buone prestazioni a partitacce come quella di Ascoli dove in superiorità numerica non si è stati in grado di creare pericoli ai marchigiani. Certo i continui infortuni non aiutano di certo la squadra a trovare i punti di riferimento di cui ha bisogno.

Probabili Formazioni:

AVELLINO (4‐3‐1‐2): Frattali; Nica, Visconti, Chiosa, Giron; Arini, Jidayi, Bastien; Insigne; Mokulu, Trotta. All. Tesser.

PERUGIA (4‐3‐1): Rosati; Del Prete, Volta, Belmonte, Alhassan; Taddei, Della Rocca, Zebli; Parigini, Zapata,  Di Carmine. All. Bisoli

Il Pronostico:

I biancoverdi dovranno arrendersi alla voglia di mettersi in mostra di Di Carmine e all’esuberanza dei giovani Zebli e Zapata, che faranno letteralmente ammattire la retroguardia dell’Avellino.

1‐0 al 13° rete di Trotta

1‐1 al 41° rete di Di Carmine

2‐1 al 45° del primo tempo, rete di Insigne

2‐2 al 53° rete di Zapata

2‐3 all’81° rete di Di Carmine

questo il risultato finale con i padroni di casa in vantaggio per due volte e per due volte ripresi, e infine superati dai Grifoni.

Migliori in campo: Di Carmine e Zapata