La solidarietà viaggia anche in wifi

La solidarietà viaggia anche in wifi

Si tratta di una proposta dell’opposizione che è stata recepita dall’Amministrazione comunale: mettere a disposizione dei vicini la propria connessione internet può aiutare i più giovani a seguire i progetti di didattica a distanza

E’ sicuramente la parola “condivisione” che in questo momento caratterizza prepotentemente la vita di tutti noi. La condivisione via social è sicuramente la più popolare, ma condividere significa anche “possedere insieme”. Arriva così un invito particolare dall’Amministrazione Comunale di Marsciano, accogliendo l’idea di alcuni consiglieri di minoranza, per i propri cittadini: mettere a disposizione la propria connessione internet. Come? Favorendo l’incontro tra la “domanda” e l’eventuale “offerta” del vicino di appartamento che ha una connessione WiFi e che può metterla a disposizione.

Un invito è stato così rivolto agli amministratori dei condomini, o i condomini stessi, a stampare ed appendere nelle bacheche del proprio palazzo l’avviso in foto e scaricabile a questo indirizzo. Famiglie più unite grazie al piccolo contributo per far incontrare esigenze e bisogni diversi, anche dentro i nostri condomini.

In un momento di emergenza come questo, l’idea è quella di aiutare bambini e ragazzi che non hanno una connessione internet ADSL/Fibra all’interno delle proprie abitazioni a seguire ugualmente le attività di didattica a distanza programmate da scuole e università.

Il Comune ricorda inoltre che molti gestori di telefonia stanno mettendo a disposizione degli utenti offerte di connettività, compresa una maggiore disponibilità gratuita di traffico dati sul cellulare, che quindi può essere utilizzata dagli studenti per assistere alle lezioni scolastiche attivate sulle varie piattaforme di videoconferenza.