L’anno super delle superiori si chiude con successo anche al Teatro Concordia

L’anno super delle superiori si chiude con successo anche al Teatro Concordia

I venti anni del Laboratorio Teatrale del Liceo scientifico di Marsciano festeggiati in una serata che ha anche chiuso l’anno scolastico in corso, esami di maturità permettendo, assegnando agli studenti le borse di studio per quello 2013-2014. Il laboratorio teatrale dell’odierno Istituto Omnicomprensivo “Salvatorelli- Moneta” di Marsciano nasce nell’anno scolastico 1994/95 come laboratorio del Liceo Scientifico “Luigi Salvatorelli”, nell’ambito del “Progetto Giovani”, finanziato dal Ministero della P.I, grazie all’impegno delle professoresse Paola Nucci, Elisabetta Canoro e Patrizia Artegiani. Nel 2005, in seguito alla fusione del Liceo con l’Istituto Professionale (anch’esso partecipe di una pluriennale attività teatrale in dialetto “Il Somarino d’oro”), il laboratorio teatrale ha coinvolto anche gli studenti della nuova scuola. Altrettanto è successo nel 2013, quando l’Isis Salvatorelli si è trasformato in Istituto Omnicomprensivo ‘Salvatorelli-Moneta”. 

La nuova realtà scolastica è stata inaugurata con una pièce teatrale realizzata in collaborazione e prodotto finale di un progetto d’Istituto. Quest’anno, vista l’esigenza dei più piccoli di concludere autonomamente il pregevole progetto “Brunone Moneta e gli altri: storie di giovani marscianesi al fronte”, i grandi del Salvatorelli si sono presentati di nuovo, come tradizione, da soli. Straordinaria la partecipazione di gente al Teatro Concordia, che ha ospitato una serata iniziata con l’esibizione sul palco degli studenti, che si sono cimentati in vari spettacoli teatrali incentrati sul tema del “non sense”. “La vita è farsa”, liberamente ispirato all’opera di Achille Campanile. Questo il titolo dello spettacolo, messo in scena grazie all’associazione Fontemaggiore. Siparietti improvvisati, messi in scena in piccoli gruppi, anche da parte di alcuni ex allievi della scuola, che hanno partecipato a sorpresa alla serata, divertendo ed emozionano un pubblico che da venti anni rispetta sempre questo appuntamento con grande partecipazione. 

Tra i componenti degli ‘ex’ Letizia Ridolfi e la docente Paola Nucci. Al termine dei vari spettacoli le premiazioni e l’assegnazione delle borse. Premiato Eugenio Tiberi, della classe V B del Liceo Scientifico; per lui un 100 e lode e una borsa di studio da parte del Ministero. Tra gli altri studenti che hanno ricevuto le borse di studio, offerte dall’associazione Lions Club Marsciano, Elisa Cavalletti e Matteo Rocchi, della V A del Liceo e Noemi Romoli della V B della stessa scuola. Per l’Istituto Professionale premiati Maurizio Federici della V DM ed Elena Boncini della V AC. Hanno presenziato alla consegna la dirigente scolastica Gisella Pugliano, il presidente del Lions Club Marsciano Renzo Boriolo e quello del Leo Club Marsciano Andrea Minciotti. 

Menzione finale per i tanti progetti in cui i ragazzi del Liceo sono risultati vincitori nel corso di questi anni: dalle olimpiadi della filosofia, ai concorsi letterari e artistici, fino alle olimpiadi della matematica, ai concorsi europei e giornalistici. L’ultimo, in ordine di tempo, quello delle “Cronache del sabato sera” del Corriere dell’Umbria. Bilancio positivo e bagaglio di esperienze importante anche per i ragazzi del professionale, che hanno ricordato e descritto le loro esperienze in ambito lavorativo e le visite in varie aziende del territorio e di altre regioni.