Marsciano capitale della protezione civile con dimostrazioni, spettacoli e convegni

Marsciano capitale della protezione civile con dimostrazioni, spettacoli e convegni

Dal 10 al 12 giugno Marsciano diventerà la capitale della protezione civile regionale con tanti eventi e dimostrazioni organizzati con lo scopo di avvicinare gli abitanti a quelle che sono le attività svolte dai volontari: “vivere” le esperienze della protezione civile, inoltre, consentirà ai cittadini di capire meglio quali e quante sono le criticità del territorio da tenere sotto osservazione e di attuare le giuste forme di autoprotezione. L’iniziativa, che è stata organizzata dal gruppo di Protezione civile di Marsciano, con la collaborazione dell’associazione Amici Marsciano 2004, il patrocinio della Regione Umbria, del Servizio di Protezione civile e del Comune di Marsciano, si svolgerà principalmente in piazza della Vittoria.

Il programma prevede prove di soccorso, allestimenti di tensostrutture e anche la costruzione di 2 o 3 tende da campo dove chi desidera potrà pernottare prenotandosi durante la festa. Sarà inoltre allestito uno spazio con animazioni e giochi per bambini. Sabato 11, alle ore 09:30, alla sala Capitini del Comune si terrà il convegno “Le prime 72 ore” che si incentrerà sul tema delle emergenze attraverso il racconto di esperti e volontari protagonisti degli interventi effettuati in occasione delle calamità naturali. A seguire, nel pomeriggio, inizieranno le dimostrazioni in piazza con i diversi gruppi che si sfideranno in una gara di montaggio della tenda, mentre nel pomeriggio di domenica 12 toccherà alle unità cinofile dare spettacolo.

Non possono certo mancare la gastronomia e la musica. Tutte le sere, infatti, a partire dalle ore 18:30 verranno aperti gli stand che proporranno piatti della tradizione umbra, abruzzese ed emiliana, con chiaro riferimento all’amicizia che lega ormai Marsciano ed i territori colpiti dagli eventi sismici degli ultimi anni. Dalle ore 20:00, infine, musica e danza con l’esibizione di gruppi locali.