Marsciano invitata all’Iftar di Ramadan

Marsciano invitata all’Iftar di Ramadan

Anche quest’anno con l’Iftar di Ramadan, la cena che interrompe il mese di digiuno dei musulmani, e in occasione del 20° Anniversario del Centro Culturale Islamico di Marsciano, la comunità musulmana apre le porte alle istituzioni, ai responsabili delle varie religioni, ai rappresentante dell’istruzione, alle varie associazioni del territorio e alla cittadinanza marscianese per “testimoniare la bellezza dello stare insieme, in pace e in cordiale fraternità”. Un’occasione in più, questa di domenica 10 giungo, per sottolineare l’importanza della “partecipazione e l’impegno di tutti al rispetto dell’identità etnica e religiosa di ogni persona”. Con queste parole Khalid Chakri, Presidente dell’Associazione Culturale Islamica, invita tutti alla festa per salutare il Ramadan che si avvia alla conclusione, presso i locali ed il piazzale dell’ex Melograno.

“Un appuntamento per consolidare un’amicizia effettiva ed affettiva” dentro una comunità che possa dirsi coesa solo nella conoscenza reciproca e all’interno di quella città che lo stesso Khalid non esita a definire “di tutti”.

Un’opportunità per la “nostra città” – sono sempre le parole di Chakri – perché si faccia finalmente una “tappa decisiva verso la convivenza pacifica tra tutte le religioni” e verso “il cammino intrapreso del dialogo, dei valori della pace, dell’amicizia tra gli uomini e nel rifiuto di ogni azione di violenza”.

Con questi intenti e con questa convinzione il presidente dell’Associazione Culturale Islamica e l’intera comunità islamica marscianese invitano tutti i cittadini a “gustare i sapori della pace”, con i piatti tipici della tradizione musulmana. Dalle 20 alle 22 di domenica 10 giugno le lunghe tavole imbandite di ogni sorta di pietanza (ai più sconosciute, ma tutte ottime) accoglieranno gli invitati per ribadire il “desiderio di pace e del vivere insieme nella città che appartiene a tutti i suoi abitanti, chiamati a sentirsi custodi e promotori del bene comune”.

COMMENTS

DISQUS: 0