Marsciano marcia per la pace a 100 anni dalla morte di Brunone Moneta

Marsciano marcia per la pace a 100 anni dalla morte di Brunone Moneta

L’Istituto Omnicomprensivo Salvatorelli-Moneta, in sinergia con i due circoli didattici del territorio, con il Comune di Marsciano e le varie comunità religiose, nella giornata di giovedì 25 maggio ha organizzato la marcia “Le Vie della Pace”. L’evento è stato pensato per ricordare Brunone Moneta, tenente mitragliere marscianese caduto il 25 Maggio 1917 durante la Prima Guerra Mondiale.

Nel centenario della sua morte Marsciano lo ricorderà come simbolo della crudeltà, dell’orrorre e degli errori di tutte le guerre. La marcia avrà inizio intorno alle 8:40 della mattina, dopo che studenti ed istituzioni si saranno ritrovati per i saluti nel piazzale dinnanzi al Liceo, e da lì si snoderà tra i luoghi più significativi del paese, soprattutto  quelli dedicati a persone ed ideali associabili alla pace, al dialogo interreligioso e a una serena convivenza tra i popoli.

Lo scopo della giornata e dell’iniziativa è quello di restituire a tutta la comunità marscianese, e soprattutto ai più giovani, la memoria delle devastazioni provocate da ogni guerra. “Vogliamo ri-cor-dare (etimologicamente “ridare un cuore”) le vittime di ogni conflitto, e farlo attraverso Brunone, che è simbolo nella nostra collettività” affermano gli organizzatori. All’evento è invitata a partecipare tutta la cittadinanza.

Nell’immagine sottostante il programma completo della giornata.

COMMENTS

DISQUS: 0