Massoli si dimette per “favorire il rinnovamento politico”

Massoli si dimette per “favorire il rinnovamento politico”

Il primo Consiglio Comunale con maggioranza e opposizioni rinnovate si terrà esattamente tra una settimana, sabato 29 giugno, ed in quella occasione verranno presentati nomi e volti che andranno a comporre la nuova squadra amministrativa di Marsciano. Sono diverse le voci che si rincorrono in questi giorni e alcune nomine sembrano ormai cosa fatta: di ufficiale da ieri c’è che Stefano Massoli, candidato sindaco del Pd e neo consigliere non farà parte dei 16 che siederanno di fronte al sindaco Francesca Mele.

Una scelta comunicata in questi giorni al Sindaco ed al Segretario comunale del Comune di Marsciano che trova la sua motivazione nel bisogno di rinnovamento di cui ha bisogno il Partito Democratico. “Una scelta – scrive Massoli in una nota – dettata dalla volontà di favorire un percorso nuovo e di iniziare una fase di proficuo rinnovamento politico per il centro sinistra locale, processo che continuerò comunque a seguire dando il mio contributo in altri modi ed in altre forme”.

Una presa di coscienza, forse un po’ tardiva a voler essere realisti,  derivata “dall’esito del voto amministrativo che ha evidenziato un necessario rinnovamento nelle idee e nelle persone su cui costruire un modello più rispondente alle esigenze della nostra comunità”, ma anche dalla volontà “di far crescere e valorizzare una nuova classe politica locale con una maggiore capacità di aggregare persone e forze democratiche della nostra comunità”. Stefano Massoli, in chiusura di comunicato, ha rivolto gli auguri di buon lavoro al “Sindaco, alla nuova Giunta ed ai nuovi Consiglieri per il bene di Marsciano”.

La nuova fase del Pd, quella che lo vedrà sedere all’opposizione per i prossimi 5 anni, inizia con lo stesso segnale forte che da più parti si voleva venisse dato ben prima della campagna elettorale.