Musica per i Borghi: per l’Amministrazione il bilancio è positivo

Musica per i Borghi: per l’Amministrazione il bilancio è positivo

Vi abbiamo raccontato le vicissitudini che hanno portato al via della dodicesima edizione del festival musicale “Musica per i Borghi”: le reazioni del pubblico erano state molte e contrastanti ma, alla fine, il “consenso di pubblico ha premiato le scelte di qualità e le nuove idee”. Parola di Amministrazione!
L’espressione “bilancio positivo”, infatti, campeggia bella orgogliosa sul comunicato del Comune che fa il sunto dell’edizione 2014 del popolare festival, conclusosi col concerto degli Stadio il 31 agosto. Nemmeno la crisi economica, insomma, ha potuto fermare quello che da dodici anni è un punto fermo dell’estate marscianese e la soddisfazione dell’amministrazione, in questo senso, è doppia visto che si parla di una manifestazione che si sostiene quasi esclusivamente grazie a sponsor aziendali.

Le serate proposte, a partire dalla novità di “Stasera suoni io” del 18 e 19 agosto con un contest di gruppi locali emergenti, hanno visto una bella presenza di pubblico. La due giorni dedicata le band locali ha visto la partecipazione di 5 gruppi marscianesi e 4 provenienti da altre parti della regione. Esperimento riuscito, quindi, e che potrà portare nei prossimi anni alla realizzazione di un evento che darà spazio a giovani band selezionate su tutto il territorio nazionale.

Sullo stesso palco nella nuova piazza della Vittoria a Marsciano sono saliti, il 22 agosto, una sessantina di musicisti per il progetto “Atom for Island” con una performance incentrata sulla musica dei Pink Floyd. La serata, realizzata in collaborazione con Guido Bellachioma, è stata dedicata a Sergio Piazzoli, grande animatore della vita culturale umbra recentemente scomparso. Il 24 agosto invece la frazione di Papiano si è confermata isola di approdo dei cantautori, con la performance di Filippo Graziani, figlio del cantautore abruzzese Ivan Graziani. Come da tradizione è stata infine piazza Karl Marx a fare da cornice allo spettacolo finale che ha portato a Marsciano uno dei gruppi più longevi e amati del panorama musicale italiano, gli Stadio, accolti da oltre 6mila persone arrivate da tutta l’Umbria.

Marsciano ed il suo territorio – afferma Valter Pescatori, direttore generale del Festival – è e resterà il fulcro di questa manifestazione che in questi anni ha portato i grandi nomi della musica italiana e internazionale, da Pino Daniele a Fiorella Mannoia, da Gloria Gaynor a Mario Biondi, facendo della città del laterizio una sorta di capitale umbra della musica pop. Vogliamo continuare su questa strada e allo stesso tempo riservare sempre più spazio ai giovani artisti emergenti, locali e non solo, fornendo loro una importante occasione per mettere in mostra il proprio talento. Un progetto che ha preso avvio quest’anno con le serate di ‘Stasera suono io’ e sul quale continueremo a lavorare e investire”.

Piena soddisfazione anche da parte del Sindaco di Marsciano, Alfio Todini. “Faccio i miei complimenti agli organizzatori e a tutte le persone che hanno lavorato per la piena riuscita di questo evento che, come accaduto anche negli anni passati, trova la grande partecipazione del pubblico con le piazze gremite durante gli spettacoli. Musica per i Borghi si conferma, così, una delle manifestazioni musicali più apprezzate nel panorama locale e regionale, capace di rinnovarsi e mantenere alti livelli qualitativi”.