Nasce e si presenta FIAB Marsciano

Nasce e si presenta FIAB Marsciano

FIAB Marsciano si presenta presso la Sala Capitini del Comune di Marsciano. Ma cos’è FIAB? FIAB sta per “Federazione Italiana Amici della Bicicletta” ed è – come si legge nella pagina facebook della sezione marscianese – “un’associazione ambientalista che promuove la mobilità sostenibile in ambito urbano ed extraurbano, il ciclo escursionismo e cicloturismo”. Nel suo dna c’è la volontà e l’impegno per una collaborazione attiva e continuativa con tutte le associazioni del territorio, con le pubbliche amministrazioni e con gli enti locali.

Già da qualche tempo Fiab Marsciano opera sul territorio ed ora che ci sono persone, idee e progetti pronti per il futuro è arrivato il momento di presentarsi a tutti per far crescere l’attenzione dei cittadini verso un veicolo “alternativo” che non è solo divertimento, ma anche lavoro, fonte di guadagno e di benessere.

Basti pensare che, come osservato in un recente rapporto, le presenze cicloturistiche nelle strutture ricettive italiane ammontano all’8,4% dell’intero movimento turistico in Italia, con un giro di affari stimato di 7,6 miliardi di euro all’anno. 12 miliardi invece è il valore attuale del PIB (Prodotto Interno Bici), che racchiude tutta la filiera ciclo-turistica in Italia, dalla produzione dei mezzi alle vacanze degli utenti. Anche se i cicloturisti sono aumentati del 41% dal 2013, ancora molto deve essere fatto per colmare il gap con il nord Europa, dove il ciclismo è uno stile di vita quotidiano.

Sabato 6 aprile, alle 10:30, ci sarà dunque la prima presentazione dell’associazione e delle sue future attività alla stampa ed ai cittadini. Marsciano – con la messa in sicurezza dei percorsi, l’educazione alla bicicletta e progetti validi – può e deve puntare alla promozione della mobilità sostenibile in ambito urbano ed extraurbano: dopotutto il capoluogo consente brevi spostamenti in bici, mentre il territorio comunale è disseminato di bellezze che possono essere meglio apprezzate nel silenzio di una bella pedalata.

COMMENTS

DISQUS: 0