Nessuno spazio pubblico ai fascisti a Marsciano

Nessuno spazio pubblico ai fascisti a Marsciano

E’ con un post su Facebook che il Sindaco Alfio Todini annuncia che anche Marsciano non concederà nessuno spazio pubblico a chi non dichiarerà l’adesione ai valori democratici della Costituzione italiana e alla XIIma disposizione transitoria e finale che parla della “ricostruzione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito fascista.

“Al pari di ormai molti comuni italiani – ha scritto il Sindaco marscianese su Facebook – anche quello di Marsciano adotterà il divieto di concessione di spazi pubblici (e patrocini) a qualsiasi organizzazione che si richiami alla ideologia, ai simboli ed ai rituali fascisti e nazisti. Tutti i richiedenti dovranno dichiarare, su apposito modulo, la loro adesione ai valori democratici della Costituzione Repubblicana e la loro conoscenza della sua XIIma Disposizione transitoria e finale: “E’ vietata la ricostituzione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito fascista”. Saranno a tal fine predisposti a breve gli atti necessari”

A livello nazionale venne lanciato in questa estate un appello dall’ANPI nazionale per invitare le varie amministrazioni locali a predisporre atti in questa direzione, per ribadire, come se ce ne fosse bisogno, che il fascismo è vietato dalla Costituzione; evidentemente c’è ancora bisogno di ribadirlo leggendo alcuni dei commenti comparsi sul post del Sidnaco marscianese.

COMMENTS

DISQUS: 0