Nestor e San Venanzo in finale con merito. Domenica il derby dell’anno

Nestor e San Venanzo in finale con merito. Domenica il derby dell’anno

E’ successo l’impoderabile, quello che in pochi avrebbero potuto aspettarsi. Se per il San Venanzo erano alte le possibilità di avanzare in finale playout, visti anche i precedenti contro l’Orvietana, forse solo la passione dei tifosi avrebbe fatto scommettere anche un solo euro sulla Nestor. Dopo un campionato alquanto deludente, con qualche sporadico risultato a sorpresa e qualche bella prestazione, i playout si presentavano con tutti gli sfavori del pronostico: un solo risultato a disposizione per passare alla finale e giocarsi la permanenza in Eccellenza. Solo uno scatto d’orgoglio poteva salvare la compagine marscianese che, in questo campionato, ha vissuto pure lo smacco di vedere la matricola Villabiagio in lotta per i playoff fino alla fine. Contro la Tiberis, che in stagione si era aggiudicata l’intera posta nei due scontri, la Nestor sfodera la prestazione perfetta passando in vantaggio già al 1′ con Arcioni. A inizio ripresa raddoppia Magionami direttamente su punizione; ma la Tiberis rimane viva, forte della certezza che un pareggio basterebbe per salvarsi. Due minuti dopo Quadroni sigla infatti l’1-2 che riapre la partita, ma alla mezz’ora si scatena il biancoazzurro Pacalau, diciottenne di belle speranze: primo goal su diagonale preciso, secondo di rapina allo scadere. Il poker marscianese condanna la Tiberis alla retrocessione e fa partire la lunga vigilia del derby che deciderà le sorti di una stagione. Domenica 12 maggio le due formazioni si daranno battaglia in campo neutro: ne resterà una soltanto…

TABELLINI:

Tiberis-Nestor 1-4
1’pt Arcioni (N), 10’st Magionami (N), 12’st Quadroni (T), 31′ e 45’st Pacalau (N)