Nestore: una mostra di Cardinali a Castiglione della Valle

Nestore: una mostra di Cardinali a Castiglione della Valle

Nestore è il nome dell’opera creata da Sauro Cardinali, Flavio Barcaccia e Pietro Barcaccia e che sarà visibile all’ex essiccatoio di Castiglione della Valle domani, sabato 3 giugno, dalle ore 18:oo in poi.

Nestore, è l’ultima di una serie di opere che Cardinali dedica al padre Ernesto, come ritualità necessaria e tenuta in vita di una memoria stratificata e complessa e che ha uno stretto legame con la valle del Nestore; l’opera è composta da tre elementi distinti: Matrice, Argine e Marchingegno caratterizzati da una loro finitezza e autonomia formale, ma non di senso.

Dal rotolo Matrice su cui è vergata la parola Nestore, discendono sia Argine che il Marchingegno, come trascrizioni delle tracce matriciali.

Argine è composto da assi in legno di faggio di diverso spessore, impilate secondo un ordine numerico fisso e inalterabile, che costruiscono un muro-argine sulla cui superficie scorre come in un flusso liquido la successione di tutti i segmenti bianco-neri, trascritti dal bordo della carta del rotolo-matrice sulle assi di legno.

Il Marchingegno è un anello di legno che fa da cornice a due superfici trasparenti che schermano, lasciando intendere e vedere, le componenti meccaniche ed elettroniche che lo costituiscono. La prima cosa che percepiamo al suo interno è una copia-trascrizione del rotolo-matrice. Il rotolo diventa così una partitura, che viene animata e letta dal Marchingegno che può così dare voce a Nestore.
Suona una melodia elettronica, pura, senza effetti ne filtri, che ripetendosi in una esecuzione infinita è ogni volta simile ma mai uguale.

L’accesso alla mostra è gratuito e sarà possibile visitarla solamente sabato 3 giugno dalle ore 18.00.

 

COMMENTS

DISQUS: 0