Niente candidatura per Alfio Todini

Niente candidatura per Alfio Todini

E’ stato un parto travagliato, con diversi intoppi e rinvii quello che ha portato alla pubblicazione delle liste dei candidati in Italia del Partito Democratico in vista delle elezioni del 4 marzo; liste che sono state chiuse a tardissima notte, intorno alle 4, a Roma, dove è avvenuto anche uno strappo con le minoranze che non hanno partecipato al voto della direzione nazionale del partito.

Liste che probabilmente non saranno ben accolte in Umbria e che vedono il segretario nazionale catapultato nella nostra regione per un posto sicuro; Matteo Renzi sarà infatti capolista al Senato; già c’èra una guerra in tutta la regione per accaparrarsi i posti sicuri, l’arrivo del segretario ha dato una ulteriore spallata agli equilibri poco stabili del Pd in Umbria.

Il Pd di Marsciano aveva lanciato pochi giorni fa l’ipotesi della candidatura del Sindaco di Marsciano Alfio Todini come “esempio di buon governo locale”; l’ipotesi, da quello che si apprende, non è mai entrata nel dibattito del Pd umbro ed infatti il nome di Todini non c’è sulle liste;”L’intenzione del Partito Democratico di Marsciano è quella di trovare un’ampia convergenza tra tutti i comuni limitrofi, per far sì che questa proposta possa trovare appoggio e divenire realtà” si leggeva nel documento dell’Unione Comunale che aveva lanciato questa candidatura ma era anche facile prevederlo che non sarebbe andata a finire così: tanti i territori da accontentare (e Marsciano non è fra i territori più vasti), tanti gli equilibri da rispettare, tanti i parlamentari uscenti che dovevano ricandidarsi e troppo pochi i posti certi per loro; e come se non bastasse questo scenario, l’arrivo della candidatura di Renzi, imposta dallo stesso segretario nazionale, potrebbe essere stata la goccia di troppo.

Di sicuro la lista dei candidati del Partito Democratico sarà di chiara matrice renziana, con la componente umbra orlandiana lasciata completamente fuori; Valeria Cardinali e Gianluca Rossi, parlamentari uscenti, non hanno trovato posto nelle liste, così come Marina Sereni.

Matteo Renzi, come detto, sarà capolista nel listino del Senato, Nadia Ginetti a seugire; al terzo posto sarà canidato il sindaco di San Gemini Leonardo Grimani ed all’ultimo posto in lista ci sarà Simona Meloni, vicesindaco di Piegaro; alla Camera invece troviamo candidato Anna Ascani, Walter Verini, Emanuela Mori (consigliera comunale a Perugia) e Mauro Terzino (vicesindaco di Fabro); nei collegi uninominali ci sarà il segretario regionale Giacomo Leonelli nel territorio di Perugia – Trasimeno, Giampiero Bocci verrà candidato in quello di Foligno – Altotevere e a Terni ci sarà un altro candidato imposto da Roma, Cesare Damiano; per quanto riguarda invece l’uninominale del Senato ci saranno Giampiero Gilietti nel collegio Umbria1 e la dirigente della Prefettura di Terni Simonetta Mignozzetti nel collegio Umbria2.

Ora, se ci saranno, non resta che attendere le reazioni.

COMMENTS

DISQUS: 0