Palasport Maria Stella Pippi e Marcello Tiberi di Marsciano

Palasport Maria Stella Pippi e Marcello Tiberi di Marsciano

Erano in tanti lo scorso venerdì a Marsciano alla cerimonia di intitolazione del palazzetto dello sport al maestro Marcello Tiberi ad a sua moglie Maria Stella Pippi.

C’erano tanti sportivi e tanti marscianesi a voler rendere omaggio a questi due importanti sportivi marscianesi scomparsi troppo presto; oltre agli amministratori marscianesi erano presenti i figli di Marcello, Benedetta e Tommaso e il presidente del Conu Umbria Gino Ignozza.

Due gli spazi dedicati a questi due importanti atelti: è stata inaugurata sia la targa esterna che da il nome al palazzetto dello sport di Marsciano sia una targa celebrativa che si trova all’interno della struttura sportiva.

Nel volto dei suoi allievi e di chi lo aveva conosciuto la commozione era ben visibile. Visibile come i valori che Marcello Tiberi ha lasciato nei suoi anni di attività all’interno del Palasport. In oltre 30 anni di attività, Marcello, unendo le doti sportive a spiccate qualità umane da tutti apprezzate, ha contribuito alla crescita dell’Accademia favorendo l’avvicinamento di molti giovani, non solo di Marsciano ma anche dei comuni limitrofi, alla pratica sportiva del karate, accompagnando molti di loro al raggiungimento di importanti traguardi a livello nazionale e internazionale. Allo svolgimento dell’attività agonistica ha affiancato anche l’organizzazione di importanti manifestazioni sportive che hanno avuto sede, in molti casi, proprio presso l’impianto di Marsciano, come è stato ad esempio per i Campionati Europei di Karate Goju-Ryu organizzati nel 1997 e per il primo Campionato Mondiale Assoluto di Karate nel 2006. Tra gli eventi organizzati fuori Marsciano da segnalare la prima edizione di “Karate for Peace” organizzato ad Assisi nel 1998 con la partecipazione di 21 Nazioni che fu poi replicato ad Okinawa, in Giappone, nel 2008 e al quale il Maestro Tiberi partecipò in qualità di ambasciatore Ufficiale del Centro Internazionale per la Pace tra i Popoli nel Mondo.

“Ringrazio sinceramente l’amministrazione comunale per l’iniziativa di cointitolazione del Palasport – afferma la figlia di Marcello, Benedetta Tiberi –. Per noi il Palazzetto dello Sport di Marsciano è stata ed è casa nostra perché mamma e papà amavano questo posto, i loro ragazzi e questo sport. I valori che riusciva ad esprimere mio padre sono importanti per lo sport e per la vita: il rispetto, la gentilezza, la lealtà, la fede e l’amicizia. Auguro a tutti gli atleti di fare propri questi valori, ma soprattutto auguro a tutti gli sportivi di avere la forza di stare sempre in piedi nelle difficoltà e di rimanere umili davanti ai successi”. “Sono convinto che papà sia molto felice per questa cerimonia – continua il fratello di Benedetta, Tommaso Tiberi –. Ringrazio l’amministrazione comunale e tutti i presenti per il ricordo di papà e faccio i migliori auguri a tutti gli atleti che vivono il Palasport”.

 

COMMENTS

DISQUS: 0