Papiano festeggia Gina, ancora una centenaria nella frazione marscianese

Papiano festeggia Gina, ancora una centenaria nella frazione marscianese

Papiano celebra un’altra centenaria. Dopo Emma Paolucci oggi è la volta di Gina Ciuchini compiere un secolo di vita. Un traguardo invidiabile che la signora Gina ha raggiunto facendosi trovare in buona salute.

Eppure di acqua ne è passata sotto i ponti da quel lontano 12 marzo 1914 quando venne alla luce sempre a Papiano ma in una casa poco distante da quella dove vive attualmente.

E il ricordo va subito alla guerra di cui proprio la signora Gina ci racconta un particolare. “Proprio a casa mia venne costituito il fronte e dovetti liberare in fretta e furia una camera. Molte famiglie vennero da me a rifugiarsi”. Si è sposata nel 1937 con Federico Natalizi, da tutti conosciuto come Ugo, dal quale poi sono nati tre figli Mario (deceduto dopo pochi mesi) Guido e Maria. La sua vita si è divisa tra famiglia e lavoro. Aiutava in casa facendo piccoli lavori da sarta e tesseva la tela con il telaio.

La sua caratteristica particolare è la curiosità. “Vuole essere informata su tutto – raccontano Guido e Maria – soprattutto sulle vicende quotidiane della nostra famiglia”. Gina vive tutt’ora circondata dall’affetto dei figli, del genero Antonio e dei nipoti Federico, con la moglie Silvia, e Francesco, due ingegneri, per i quali, dicono, “stravede”. Nipoti che poco tempo fa gli hanno dedicato anche una poesia. Ma è quando chiediamo il segreto di questa longevità che viene fuori una cosa inaspettata. “Non so cosa sia la febbre né qualche altra malattia – spiega orgogliosa Gina – anche se ultimamente sento il peso della vecchiaia. Ma voglio ancora vivere il più a lungo possibile – aggiunge con soddisfazione. Inoltre ho sempre mangiato cibi sani e genuini”. E questo traguardo merita una giornata speciale con Gina che verrà festeggiata nei prossimi giorni da parenti, amici e tutta la comunità papianese.